L'ingresso in campo di Tom Pidcock, già nello scorso weekend, e ora di Mathieu Van der Poel ha riscritto le gerarchie acquisite nei primi due mesi della stagione del ciclocross. Il fuoriclasse olandese, quattro volte campione del mondo della specialità, ha fatto oggi, 27 novembre, il suo debutto stagionale nel ciclocross, scegliendo la tappa di Coppa del Mondo di Hulst come primo impegno. Nonostante la partenza nelle retrovie e qualche errore iniziale, Van der Poel ha dominato la corsa, dimostrando di avere ancora un potenziale decisamente superiore agli specialisti puri.

Van der Poel è andato a vincere, mentre Pidcock è stato costretto al ritiro nel finale, mentre occupava la seconda posizione, poi agguantata da Laurens Sweeck.

Primo giro tra sorpassi e errori

La tappa di Coppa del Mondo di Hulst ha dato una svolta alla stagione del ciclocross, fin qui in mano agli specialisti. Dopo il Campione del Mondo Tom Pidcock, già alla sua quarta corsa, anche Mathieu Van der Poel ha iniziato la sua campagna di ciclocross. Il campione olandese aveva fatto solo un paio di apparizioni nella scorsa stagione, condizionata da un infortunio alla schiena, e non vinceva dal Mondiale del gennaio 2021 a Ostenda. Non avendo punteggi nel ranking di specialità, il belga è stato costretto a partire nelle retrovie.

Nel primo giro sul difficile circuito di Hulst, caratterizzato da numerosi tratti in contropendenza, si è scatenato in una lunga serie di sorpassi ed è tornato rapidamente sulla testa del gruppo.

Il quattro volte iridato ha però commesso alcuni errori, forse per la troppa foga o per il lungo periodo di lontananza dalle corse, e ha perso di nuovo contatto.

Al comando si sono portati Tom Pidcock, protagonista di una partenza prudente ma poi lanciato in testa dalle sue straordinarie abilità di guida, e Laurens Sweeck.

Pidcock costretto al ritiro

Mathieu Van der Poel ha però reagito e si è riportato facilmente sui battistrada, cominciando a guidare in modo più pulito e redditizio.

Il campione della Alpecin ha superato Sweeck e poi ha iniziato a incalzare Pidcock, che ha commesso un errore ed ha dovuto lasciare strada al rivale. È così passato a condurre e ha aperto il gas per andarsene indisturbato. Pidcock ha provato a reagire, ma non è riuscito a riaprire la corsa per la vittoria, e nel finale è anche incappato in un nuovo errore.

Il britannico ha perso il controllo della bici ed è finito contro le barriere a lato del circuito, danneggiando la ruota posteriore e finendo per ritirarsi.

Van der Poel ha potuto gestire ancora più tranquillamente il finale ed è andato a vincere questa tappa di Coppa del Mondo a Hulst. Sweeck ha conquistato la seconda piazza davanti a Eli Iserbyt, Lars Van der Haar e Joris Nieuwenhuis. La prossima settimana, ad Anversa, Wout van Aert debutterà nella stagione del ciclocross e rendere ancora più spettacolare questa seconda parte della stagione del ciclocross.