Come il Tour de France, anche la Vuelta Espana sta regalando delle prestazioni stellari. Pur con una situazione tattica completamente differente, segnata dallo strapotere di una Jumbo Visma che non sembra avere rivali, le grandi salite hanno confermato l’altissimo livello che è stato raggiunto nel Ciclismo attuale. Nel tappone pirenaico di venerdì scorso, in cui il gruppo ha affrontato salite storiche come il Col d’Aubisque, il Col de Spandelles e il mitico Tourmalet, Jonas Vingegaard ha demolito il record di scalata dell’ascesa conclusiva, che era stato stabilito da Thibaut Pinot nel Tour de France del 2019.

Ciclismo, niente record su Aubisque e Spandelles

La tredicesima tappa della Vuelta Espana ha vissuto una svolta già sulla prima salita in programma, il Col d'Aubisque, dove Remco Evenepoel si è staccato da un gruppo ancora molto numeroso andando incontro ad una crisi pesantissima. Il gruppo ha scalato questa montagna senza scatti dei corridori più forti, ma con un ritmo intenso imposto dalla Jumbo Visma. A testimoniare l'andatura dello squadrone olandese è il tempo di scalata di 43'30'', stabilito da Michael Storer, che ha anticipato il gruppo per prendere i punti del Gpm. Il tempo è molto vicino al record di scalata, che fu stabilito nel Tour de France del 2007 da Michael Rasmussen con 43'18''.

In quella occasione l'Aubisque era però la salita su cui si concludeva la corsa, mentre stavolta è stata affrontata come prima difficoltà di giornata.

La seconda salita della corsa, il Col de Spandelles, era già stata affrontata in una tappa del Tour de France 2022, sempre come penultima difficoltà di giornata. In quella occasione Vingegaard e Pogacar si dettero grande battaglia e salirono in 29'57''.

Nella tappa della Vuelta la corsa è stata più controllata, con il ritmo della Jumbo Visma che ha portato il gruppo in vetta in 31'45''.

Vingegaard meglio di Pinot al Tour 2019

Se nella tappa del Tour 2022 dopo lo Spandelles si saliva al traguardo di Hautacam, la frazione della Vuelta ha girato verso il leggendario Col du Tourmalet, una delle montagne storiche del ciclismo.

Il record di scalata era stato stabilito nel Tour 2019 da Thibaut Pinot. Il corridore francese vinse la tappa con arrivo in vetta completando il Tourmalet in 51'10''.

Attaccando nella parte centrale della salita, a circa otto chilometri dall'arrivo, Jonas Vingegaard ha terminato la scalata in 50'47'' a 6,09 watt per chilo. Questo rappresenta il nuovo record di scalata del Tourmalet, anche se bisogna sempre ricordare che nel paragone tra prestazioni effettuate in corse diverse, anche a distanza di anni, influiscono molti fattori come le condizioni climatiche, il percorso affrontato in precedenza e l'evoluzione tattica della gara.