Affitti, dal 2014 i pagamenti devono avvenire obbligatoriamente in contanti; per la registrazione dei contratti invece è obbligatoria la procedura online.

Sono queste alcune delle nuove norme previste dalla legge di stabilità secondo cui gli affitti 2014 verranno pagati attraverso l'uso del contante insieme alle parcelle dei professionisti per assicurare la tracciabilità dei pagamenti.

Per poter pagare il canone degli affitti, dal 2014 ci si potrà servire dunque solo di bonifici, assegni, carte di credito o qualsivoglia mezzo che sia tracciabile con esclusione degli affitti di alloggi di edilizia residenziale pubblica, gli immobili per uso commerciale, box, cantine e posti auto.

La seconda novità sugli affitti 2014 riguarda invece la procedura di registrazione: non si porterà più a mano presso gli sportelli dell'Agenzia delle Entrate il vecchio modello 69; dal 3 febbraio 2014 i contratti di locazione andranno registrati online a mezzo del modello Rli, scaricabile dal sito dell'Agenzia delle Entrate.

La nuova procedura di registrazione dei contratti di affitto prevede dal 2014 l'invio telematico di tale modello che per taluni casi (max 3 soggetti, immobili con non più di 3 pertinenze, mancanza di ulteriori clausole, e stipula tra persone fisiche che non abbiano l'esercizio di attività di impresa o di professione) verrà mandato senza il contratto in allegato. Infine riguardo agli affitti 2014 sarà possibile revocare la cedolare secca e sostituirla con il pagamento delle singole annualità.