Sono diverse migliaia gli italiani che devono ancora mettersi in regola con il saldo del Canone Rai 2014, la tassa imposta ai contribuenti per il possesso e l'utilizzo del televisore. La tassa è scaduta lo scorso 31 gennaio ma è ancora possibile effettuare il pagamento evitando di vedere maggiorata di molto l'importo iniziale dovuto (113,50 euro).

Abbonamento Rai 2014: tutte le info sulle sanzioni e sul pagamento ritardato del canone

Entro i trenta giorni di ritardo la multa è infatti modesta. La sanzione sarà di 1/12 del totale dovuto per ogni semestre (euro 4,47), mentre per quanto riguarda ritardi superiori al trentesimo giorno la multa sarà raddoppiata: si pagherà 1/6 per ogni semestre (8,94).

Chi invece non si metterà in regolare entro 6 mesi dalla scadenza del 31 gennaio dovrà maggiorare la somma iniziale anche degli interessi di mora, da calcolare come 1% per ogni semestre di ritardo. Successivamente, per chi non provvederà al pagamento del Canone Rai, si effettuerà procedura bonaria per vedere saldato il debito. In caso di esito negativo si passerà alla notifica con cartella Equitalia.

Abbonamento Rai 2014: come e dove pagare? 

Come scritto sul sito ufficiale di Rai, il saldo del canone Rai 2014 si dovrà effettuare tramite bollettino di c/c 107: l'intestatario cambierà a seconda del ritardo accumulato e della conseguente multa. Tutti i dati relativi ai destinatari del bollettino postale e gli indirizzi sono disponibili sul sito della Rai (canone.rai.it).