L'#Inps, come già avvenuto lo scorso anno, non invierà ai pensionati il modello Cud 2014 per i redditi del 2013.

Istruzioni per la richiesta del modello Cud pensionato e Cud assicurato anno 2014 per i redditi 2013

I Pensionati (e gli altri soggetti che hanno ricevuto prestazioni da parte dell'istituto) potranno ottenere il modello Cud 2014 secondo le consuete modalità, ovvero recandosi presso le sedi territoriali dell'Inps, dei Patronati e dei Caf, oppure, se in possesso del codice Pin, scaricandolo direttamente in modalità telematica dal sito www.inps.it o telefonando al numero verde 800.43.43.20 e richiedere l'invio della certificazione direttamente al proprio domicilio.

Esiste anche una modalità a pagamento, che è quella di rivolgersi agli sportelli di poste italiane che applicheranno una tariffa di 2,70 euro oltre iva per ogni modello Cud 2014 richiesto. Oltre ad avere la necessità della stampa del modello Cud per certificare il reddito conseguito nell'anno 2013 e poter predisporre la propria #Dichiarazione dei redditi anno 2014, molti pensionati sono obbligati a inviare all'Inps anche il Modello RED 2014 per comunicare i redditi conseguiti nel 2013 direttamente all'ente previdenziale.

Ogni anno, infatti, l'Inps deve verificare se i pensionati che beneficiano di prestazioni legate al reddito continuino ad averne effettivamente diritto. Le prestazioni che devono essere verificate sono:

  • Le pensioni integrate al minimo
  • Le maggiorazioni sugli assegni sociali
  • I trattamenti di famiglia
  • Le pensioni ai superstiti

Interessati alla verifica reddituale sono anche i titolari di pensione sociale, e gli invalidi civili titolari d'indennità di accompagnamento, di frequenza e dell'assegno mensile.

I migliori video del giorno

Dovranno, infatti, presentare secondo la prestazione goduta i seguenti modelli:

  • ICRIC: gli invalidi civili titolari d'indennità di accompagnamento o di frequenza
  • ICLAV: gli invalidi civili titolari di assegno mensile
  • ACC/PS: i titolari di pensione o di assegno sociale.

La richiesta di presentazione dei suddetti modelli con la relativa matricola non sarà più inviata ai pensionati dall'Inps così com'è avvenuto per l'anno 2013, ma gli stessi riceveranno la comunicazione direttamente dal Caf, dove si sono recati l'anno precedente, che provvederanno, a seguito di acquisizione di apposita delega da parte dei pensionati, alla stampa e all'invio dei modelli direttamente sul sito dell'Inps.