Il Modello CUD 2014 deve essere stato consegnato ai lavoratori dipendenti dal datore di lavoro, sostituto d'imposta, entro il 28 febbario 2014. Ma il CUD 2014 è anche per i pensionati Inps e per i disoccupati: vediamo qui tutte le modalità per la richiesta, le novità di quest'anno e come compilare il CUD 2014 che in certi casi può essere usato per la Dichiarazione dei redditi al posto del modello 730-2014 o del Modello Unico.

CUD 2014 pensionati e disoccupati, come richiederlo

I pensionati e i disoccupati possono avere il Modello Cud 2014:

  • andando in un ufficio Inps
  • scaricandolo dal sito dell'Inps dopo aver fatto richiesta di Pin per questo tipo di operazioni
  • chiamando il numero verde 800 43 43 20 (sempre Inps)
  • negli uffici di Poste Italiane
  • dando mandato ad un commercialista
  • recandosi presso un Caf - Centro assistenza fiscale
Ricordiamo che i disoccupati possono ora usare il Modello 730 per la dichiarazione dei redditi, se però hanno nello scorso anno lavorato come dipendenti per un periodo minimo: ecco quindi che possono aver bisogno del CUD.

Modello CUD 2014, novità e punti importanti

Nel CUD devono essere indicati gli importi riguardanti il rapporto di lavoro con lo stipendio lordo annuo, le detrazioni spettanti e le ritenute fiscali, oppure il sussidio di disoccupazione o la pensione.

Che si domandi il CUD in formato cartaceo o elettronico, in ogni caso ci devono essere tutte le firme necessarie.

Principali novità nel CUD 2014 sono quelle relative alle esperienze formative all'estero, gli incentivi di produttività, le più alte detrazioni per i versamenti liberali a Onlus, partiti ecc... che salgono al 24%.

Come compilare il CUD 2014

Il Modello CUD si può usare per la dichiarazione dei redditi al posto del 730-2014 o dell'Unico se il lavoratore non ha percepito ulteriori redditi quali ulteriori lavori come dipendente oppure collaborazioni e prestazioni occasionali, compilando solo i riquadri 8 per mille e 5 per mille. Ovviamente occorre che le imposte siano state pagate giustamente dal datore di lavoro - sostituto d'imposta.

Così facendo però non si possono domandare le varie detrazioni fiscali a cui eventualmente si ha diritto, quali ad esempio:

In questi casi si deve per forza fare la dichiarazione dei redditi con il Modello 730 o con il Modello Unico