E' tempo di Dichiarazione dei redditi e, come ogni anno, la redazione del modello 730 consente di effettuare la dichiarazione per i lavoratori dipendenti ed i pensionati in maniera semplice ed immediata. Vediamo allora le caratteristiche principali della dichiarazione dei redditi 2014 per i redditi maturati nel 2013 con modello 730.

Dichiarazione dei redditi 730 del 2014: chi deve compilarlo

Innanzitutto è necessario precisare che non bisogna presentare il modello 730 all'Agenzia delle Entrate, ma al datore di lavoro o all'ente pensionistico o ad un Caf (Centro di assistenza fiscale) o commercialisti abilitati. In tal modo è possibile ottenere il rimborso dell'imposta nella busta paga di luglio o con la pensione di agosto e settembre.

Una delle novità del 2014 è che il modello 730 può essere presentato anche se non si ha un sostituito di imposta ovvero da un datore di lavoro per i dipendenti o nel caso di pensione o redditi assimilati a quelli di lavoro dipendenti. Per questa tipologia di contribuenti è possibile presentare il modello al Caf o a un professionista abilitato semplicemente barrando nel la nuova opzione Modello 730 dipendenti senza sostitutoE’ consentito presentare il modello 730 nei casi di lavoratori co.co.co, co.co.pro., redditi dei terreni, fabbricati, capitale, lavoro autonomo senza partita Iva, redditi diversi, redditi sottoposti a tassazione separata.

Dichiarazione dei redditi 730 del 2014: entro quando, scadenza

Il 30 aprile 2014 è il termine per la presentazione del modello 730 al proprio datore di lavoro oppure ente pensionistico.

I migliori video del giorno

Il termine slitta al 31 maggio 2014 per chi lo presenta al Caf.

Dichiarazione dei redditi 730 del 2014: le detrazioni

Ed ecco le detrazioni che spettano ai contribuenti per la dichiarazione dei redditi 2014:

  • detrazioni fiscali Irpef nella misura del 19% per le spese mediche sostenute nell'anno 2013: è necessario presentare gli scontrini e le detrazioni si applicano solo alle spese che superano il limite di 129,11 euro;
  • detrazioni fiscali Irpef per le spese a sostenute per colf e badanti non eccedenti i 1349,37 euro;
  • detrazioni fiscali per spese in mobili ed elettrodomestici nella misura del 50% con tetto massimo di spesa di 10 mila euro;
  • detrazioni del 19% per spese relative a palestre e piscine per familiari tra i 5 e i 18 anni e per studenti fuorisede che abitino a una distanza di almeno 100 chilometri con misura massima di 2.663 euro.
  • detrazioni fiscali Irpef per spese funebri nella misura del 19% e nel limite di 1.549,37 euro;
  • ulteriori detrazioni fiscali Irpef per ristrutturazioni edilizie e figli a carico.