Comincia a essere in vista la scadenza di imu e Tasi 2014, ecco alcune info sul calcolo, su chi deve pagare l'IMU sulla prima casa, sul caso particolare della Mini IMU sui terreni non affittati in cui non è dovuta l'Irpef.

Scadenza IMU 2014 e Tasi: giugno, dicembre e variabilità delle scadenze fiscali

La doppia scadenza dell'IMU 2014 vede il termine per il pagamento della prima rata fissato per il 16 giugno, quello per la seconda rata al 16 dicembre. La scadenza della Tasi 2014 è invece fissata, per la prima rata, al 16 giugno come per l'IMU, ma con la differenza che se i comuni non approvano il bilancio dentro maggio allora - per i cittadini di tali amministrazioni - si ha una scadenza unica, fissata al 16 dicembre 2014. 

Calcolo Tasi, IMU 2014 su prima e seconda casa

Come si esegue il calcolo della Tasi 2014? Tale calcolo varia in base all'aliquota che viene decisa a livello comunale, e tali aliquote in molti casi ancora non sono state comunicate.

A ogni modo, per il calcolo della Tasi 2014 occorrerà computare la rendita catastale con rivalutazione al 5 per cento, che dovrà essere moltiplicata per un coefficiente correlato al tipo di immobile. A questo punto si dovrò poi continuare immettendo nei calcoli l'aliquota locale, per poi procedere, infine, a sottrarre dal risultato le detrazioni fiscali di cui si può beneficiare.

Ricordiamo che l'IMU 2014 sulla prima casa è stata abolita ma che permangono casi particolari come il possesso di castelli, abitazioni signorili e di lusso, in cui il pagamento è ancora dovuto. L'IMU sulla seconda casa è dovuta da tutti, come noto. Per il calcolo dell'IMU sono tanti i software online a cui ci si può affidare: tra i tanti noi segnaliamo quello di Amministrazionicomunali.it.

Mini IMU 2014 sui terreni, niente Irpef: come funziona il principio di sostituzione

Nel caso la Mini Imu 2014 sui terreni non affittati sia dovuta, il principio di sostituzione IMU-Irpef per i redditi della componente dominicale fa sì che non sia dovuta l'Irpef: lo ha specificato di recente l'Agenzia delle entrate, nella risoluzione 41/E del 18-04-2014.

I migliori video del giorno

Da notare che se si è esenti per tali terreni da IMU e mini IMU, il reddito dominicale permane assoggettato all'Irpef: il principio di sostituzione entra in gioco nei casi in cui va comunque pagata la mini Imu.