È ormai ufficiale la proroga della scadenza #Tasi 2014, per molti comuni si pagherà a settembre: al contrario di Roma e Milano, a Torino le aliquote Tasi 2014 sono già state decise, pertanto il rinvio viene meno, gli altri due capoluoghi invece usufruiranno del rinvio: ecco quando e quanto si pagherà.

Tasi a Roma, Milano e Torino: quando si pagherà?

La proroga della scadenza della Tasi è destinata a quei tantissimi comuni che per lungaggini o per non interferire con la campagna elettorale in atto, non deliberano le aliquote Tasi 2014 entro il termine ormai imminente del 23 maggio. Le aliquote Tasi 2014 a Torino sono invece state decise per tempo, quindi la scadenza da rispettare rimane quella fissata al 16 giugno prossimo, mentre a Roma e Milano non essendo state rispettate tali tempistiche usufruiranno del rinvio a settembre, il cui giorno invece non è stato ancora stabilito.

A seguire riportiamo le aliquote di Roma, Milano e Torino con alcune stime esemplificative, per sapere più precisamente quanto pagare e come calcolare la Tasi 2014 rimandiamo alla seguente lettura.

Aliquote Tasi 2014 a Roma: quanto si pagherà?

Mancava solo la delibera, ritardo responsabile del rinvio della scadenza, invece l'aliquota di Roma della Tasi 2014 è già stata decisa a 2,5 per mille, per un conto non proprio insipido. Secondo le analisi Uil, tale aliquota di Roma sull'abitazione principale renderebbe la tassa ancora più cara dell'Imu. Tuttavia, mancando la delibera definitiva sulle detrazioni, è inutile fare allarmismi, anche se gli sgravi fiscali sull'imu erano decisamente cospicui. Vedremo se il comune deciderà di adottare ulteriori detrazioni per alleggerire il carico dei contribuenti.

I migliori video del giorno

Intanto per sapere quanto si pagherà di Tasi 2014 a Roma bisogna tener presente una media di 410 euro a contribuente.

Aliquote Tasi 2014 a Milano: quanto si pagherà?

Come a Roma, le aliquote Tasi 2014 di Milano sono state decise ma non pubblicate: anche qui il 2,5 per mille. Il comune lombardo si dimostra più virtuoso, lanciando un modello innovativo omonimo destinato a fare scuola e costituito da una solida architettura di agevolazioni che vanno dagli 84 ai 20 euro. Tali detrazioni vanno a decrescere (in un sistema incrociato col reddito) da una rendita catastale di 350 euro fino ai 700. Per sapere quanto si pagherà di Tasi a Milano nel 2014 occorre dunque tenere presente i redditi percepiti. Ad esempio, i titolari di immobili con rendita di 400 euro con un reddito al di sotto dei 21mila euro pagheranno solo 84 euro. Per i redditi superiori invece la Tasi 2014 a Milano salirà a 168 euro e non ci saranno sconti.

Aliquote tasi 2014 a Torino: quanto si pagherà?

Torino invece, come abbiamo, detto dovrà rispettare la scadenza di giugno. La giunta comunale ha infatti deliberato per Torino un'aliquota Tasi 2014 pari al 3,3 per mille che, vista l'imminenza del termine, non manca di preoccupare i contribuenti.

Per sapere quanto pagare a Torino con un'aliquota così alta occorre fare il calcolo poiché sono ormai definitive anche le detrazioni e gli sgravi fiscali previsti. Su una rendita catastale di 1.000 euro viene un importo di 554,4 euro, escluse le detrazioni che risultano essere di 110,00 euro per rendite inferiori a euro 700 (quindi non applicabili all'esempio in questione) e di 30,00 euro per ogni figlio fino a 26 anni che risiede e dimora nell'immobile.