La prima rata Tasi è in scadenza il 16 giugno: ecco le aliquote per la prima e seconda casa 2014 già decise nei comuni di Milano, Roma, Genova.

Prima rata Tasi scadenza il 16 giugno 2014

Arriva la prima scadenza della Iuc, l'imposta sulla casa introdotta dalla legge di stabilità 2014. Scade infatti il 16 giugno 2014 il termine per il pagamento della Tasi, la tassa sui servizi indivisibili comunali. Chi deve pagare? E come? In primis c'è da dire che sono chiamati alla cassa tanto i proprietari di immobili, quanto gli affittuari, questi ultimi dovranno pagare una quota della tasi tra il 10 e il 30 per cento, a discrezione dei singoli comuni.

Aliquote tasi 2014: attesa per delibere comunali

Sono i comuni che devono decidere con le loro delibere le aliquote Tasi sulla prima casa e le aliquote Tasi sulla seconda casa, entro il 31 maggio di quest'anno.

Aliquote Tasi prima casa 2014

Il governo ha imposto che siano rispettati dei limiti per le aliquote Tasi. In particolare esse possono essere:

  •  aliquote tasi prima casa 2014: dall'1 al 2,5 per mille
  • aliquote Tasi seconda casa 2014: massimo al 10,6 per mille ( somma imu e Tasi).

A queste si può aggiungere un ulteriore aumento di 0,08% per finanziare le detrazioni Tasi.

Aliquote Tasi prima casa 2014: elenco città

Per ora sono poche le città che hanno già adottato le delibere comunali con le aliquote . Ecco un primo elenco di queste aliquote Tasi sulla prima casa:

  • Milano: 2,5 per mille
  • Roma: 2,5 per mille
  • Firenze: 3,3 per mille ( applicato aumento ulteriore dello 0,08%)
  • Aosta: 1 per mille
  • Forlì: 2,5 per mille
  • Mantova: 2,4 per mille
  • Pordenone: 1,25 per mille
  • Ravenna: 2,5 per mille
  • Reggio Emilia: 3,3 per mille
  • Modena: 2,5 per mille
  • Savona: 2,5 per mille
  • Vicenza: 3,3 per mille
  • Venezia: 3,3 per mille.