Si aggiunge un nuovo capitolo alla tormentata vicenda della Tasi, la nuova tassa sui servizi indivisibili forniti dai Comuni ai propri cittadini di residenza. Si va a colpire ancora una volta il punto più dolente, ovvero il sistema di calcolo estremamente caotico e complicato, dove si intersecano rendite catastali, aliquote, detrazioni e moltiplicatori.

Gli ingredienti per mettere in confusione il contribuente c'erano già tutti. Non c'è stato quindi nessun stupore per tutti coloro che hanno visto recapitarsi nella casella di posta della propria abitazione dei bollettini di pagamento della Tasi completamente vuoti.

Pubblicato il bollettino di conto corrente postale per il pagamento Tasi

Nella giornata di ieri (giovedì 29 maggio) la Gazzetta Ufficiale presentava al suo interno il modello del bollettino di contro corrente postale, utile (previa corretta compilazione) per il pagamento della Tasi 2014.

Ovviamente al contribuente resta aperta la possibilità di eseguire la quietanza anche tramite modello F24, avvalendosi della propria banca di fiducia.

Il problema sta nel meccanismo cervellotico e complicato con cui effettuare il calcolo della Tasi e degli importi dovuti. Molti dovranno rivolgersi a un Caf o a un commercialista per poter sapere con precisione quali saranno le cifre da pagare. L'invio dei bollettini vuoti a casa, in questo senso, può essere vissuto dai contribuenti come un esempio di insensibilità verso il cittadino.

Per Confedilizia i bollettini Tasi non precompilati sono illegali

C'è chi addirittura considera l'invio dei bollettini vuoti come un atto di illegalità. È l'opinione di Confedilizia, che attraverso il suo Presidente, Corrado Sforza Fogliani, assicura come la normativa vigente preveda che gli enti inviino ai contribuenti modelli di pagamento debitamente compilati.

I migliori video del giorno

Una battaglia di civiltà e di rispetto per il contribuente, che al di là di un sistema impositivo tra i più onerosi ed elevati del mondo deve far fronte anche al groviglio burocratico e alle numerose difficoltà di adempimento.