Con l'avvicinarsi della presentazione della Dichiarazione dei redditi del 2014, si rende necessario capire quali siano le spese sanitarie sostenute nel corso del 2013 che sarà possibile inserire nel modello 730. Ricordiamo infatti che è possibile detrarre dall'IRPEF nella percentuale del 19%, tutti gli scontrini, le analisi, le visite mediche e molto altro.

Le spese sostenute non potranno essere portate a detrazione solamente nel caso in cui esse non superino la franchigia fissata in euro 129,11. Al contrario, in situazioni nelle quali la detrazione arrivi a superare euro 15.493,71 al netto della franchigia, dovrà essere ripartita in quattro rate annuali.

Il dettaglio di tutte le spese mediche detraibili

Sono numerose le spese mediche detraibili sia che esse siano state effettuate presso studi privati che in strutture pubbliche con il conseguente pagamento del ticket. Ve ne segnaliamo le principali: analisi e raggi; visite mediche specialistiche; visite fuoriorario e certificati del proprio medico curante; acquisto di medicinali qualora associati a scontrino fiscale con indicato il codice fiscale del contribuente; spese di acquisto di qualsiasi tipologia di apparecchi medici; assistenza infermieristica o terapie mediche di qualsiasi tipologia.

Per poter usufruire della detrazione sarà indispensabile presentare la documentazione che certifichi l'avvenuta prestazione (indispensabile che venga identificato il codice fiscale): fatture, scontrini fiscali, parcelle e quant'altro.

I migliori video del giorno

In caso di spese mediche sostenute all'estero, dovrà essere presentata anche una traduzione in italiano.