È nata da qualche mese una nuova imposta denominata IUC (Imposta Unica Comunale) composta dalla Tasi, dall'imu e dalla Tari (tassa sui rifiuti). Sappiamo già che l'Imu è una tassa che non viene versata per la prima casa, a differenza di quanto avviene per le altre due tasse. In particolare,  la Tasi si paga su tutti gli immobili e deve essere pagata sia dai proprietari che dagli inquilini degli immobili. Gli inquilini dovranno versare una somma compresa tra il 10 e il 30 percento (la percentuale viene decisa dal comune di residenza), mentre la rimanente parte spetta al proprietario dell'immobile.

La Tasi e Imu viene calcolata considerando la rivalutazione del 5 percento della rendita catastale dell'immobile di riferimento.

Il valore ottenuto va moltiplicato per il coefficiente del proprio immobile. Al risultato ottenuto si applica l'aliquota che ogni comune stabilisce tenendo in considerazione che, per la prima casa, si deve detrarre un certo importo. Il calcolo dell'importo da pagare può essere effettuato tramite calcolatori che si trovano on line su diversi siti internet.

Le aliquote per il conteggio sono decise da ogni singolo comune che ha facoltà di aumentarle fino allo 0,8 per mille. Un esempio: l'aliquota della prima casa potrà essere aumentata da 2,5 a 3,3 per mille. Per pagare sia la Tasi che l'Imu si può utilizzare il bollettino postale oppure il modello F24. In quest'ultimo caso si dovrà compilare la sezione 'Altri tributi' inserendo il codice tributo Tasi: 3958 per le abitazioni principali, 3959 per fabbricati rurali, 3960 per aree fabbricabili e 3961 per fabbricati destinati ad altro utilizzo.

I migliori video del giorno

Si può utilizzare anche il bollettino postale presente in ogni Ufficio Postale inserendo il numero di conto corrente 1017381649 con la causale Pagamento Tasi.

Vediamo ora quali sono le scadenze. L'Imu scadrà il 16 giugno. La prima rata della Tasi scade sempre il 16 giugno, per tutti residenti in quei comuni che hanno comunicato l'aliquota entro il 23 maggio 2014; per tutti gli altri comuni la prima rata scadrà il 16 ottobre. Il saldo per tutti è previsto per il 16 dicembre.