Ci siamo, a Roma la scadenza #Tasi 2014 su prima e seconde case sta per colpire. Il tempo a disposizione per il pagamento della prima rata è di quasi un mese, ecco le aliquote, chi deve pagare e quanto per non incorrere in sanzioni. Anche la capitale dunque sta per fare i conti con la tanto temuta nuova tassa sugli immobili: quando si paga? A Roma la scadenza Tasi 2014 sarà differita: a differenza di moltissimi altri comuni "virtuosi" che hanno deliberato le aliquote utili per il calcolo entro maggio, i contribuenti della capitale si troveranno a dover corrispondere l'importo entro la scadenza posticipata del 16 ottobre. Se da un lato un pagamento ritardato non può che essere accolto positivamente, dall'altro comporterà una vicinanza eccessiva tra prima e seconda rata.

Per chi si stesse chiedendo quando si paga con precisione, la prima rata della Tasi 2014 è in scadenza il prossimo 16 di ottobre. Per il saldo, o seconda rata, la scadenza Tasi 2014 a Roma è invece fissata al 16 dicembre.

Tasi 2014 a Roma, chi e quanto deve pagare?

Dopo aver visto le scadenze, vediamo chi deve pagare la Tasi 2014. Purtroppo, a discapito delle aspettative, la cerchia di chi non deve pagare la Tasi 2014 è molto ristretta: essendo infatti una "tassa sui servizi indivisibili" comprendenti le spese ordinarie del comune (illuminazione, manto stradale, etc) pagheranno sia prime che seconde case. Inoltre è previsto che una quota della Tasi 2014 sia in capo all'inquilino locatario dell'immobile, che sia in comodato d'uso (tranne che ai figli con reddito <15.000 euro) o in affitto.

I migliori video del giorno

Chi deve pagare la Tasi 2014 a Roma dunque? Come abbiamo già detto in primo luogo gli inquilini, e come facilmente intuibile tutti i proprietari di immobili di prime e seconde case. La nuova tassa in sostanza colpirà indiscriminatamente e mentre c'è già chi si aspetta la consueta batosta, diamo un'occhiata a quelli che secondo le previsioni potranno essere gli importi da pagare. Per sapere quanto si pagherà di Tasi a Roma il calcolo è sicuramente il mezzo più veritiero per avere un'idea, variando questo in relazione alla rendita catastale dell'immobile. In media si può dire che si pagheranno 211 euro a fronte dei 222 della vecchia Imu 2012.

Aliquote Tasi 2014 Roma, il calcolo su prima e seconda casa

Ma per sapere effettivamente quanto si dovrà pagare di Tasi 2014 a Roma su prima e seconde case, occorre affidarsi al calcolo. Per chi volesse approcciarsi a questa semplice operazione (ricordiamo sempre la possibilità di utilizzare i calcolatori online) il procedimento è il seguente.

È innanzitutto indispensabile conoscere le aliquote Tasi da applicare: a Roma sulla prima casa è del 2,5 per mille mentre sulle seconde è all'11,4 per mille. Una volta appuntate le aliquote Tasi 2014 di Roma per procedere al calcolo su prima e seconda casa è necessario conoscere anche la rendita catastale dell'immobile. Una volta in possesso anche di tale dato (disponibile sul sito dell'agenzia delle entrate), il calcolo della Tasi 2014 a Roma su prime e seconde case è il seguente:

rendita catastale x 1,05 x 160 x 0,0025 (0,0114 per la seconda casa) = importo Tasi 2014