Ancora tre settimane per corrispondere la tassa sugli Immobili #imu: la scadenza è fissata per il 16 dicembre prossimo, stesso termine per il pagamento della seconda rata Tasi 2014. Pagano l'Imu tutti i proprietari di seconda casa (nella quota del 50% rimanente dal versamento della prima rata) e tutti coloro che a giugno non hanno versato la quota del tributo (nella modalità a saldo). Attenzione però all'importo da pagare: in molti casi le somme da corrispondere devono essere ricalcolate, in relazione alle aliquote utilizzate dal Comune in cui è sito l'immobile per il quale si paga l'Imu. Si tenga inoltre in considerazione la possibilità di fruire di detrazioni fiscali per la tipologia di immobile o per figli a carico residenti nell'abitazione per la quale si è tenuti a pagare l'Imu.

Imu 2014 seconda rata: come calcolarlo

Come calcolare l'Imu 2014 seconda rata: si consideri la rendita catastale dell'immobile e la si incrementi con doppia rivalutazione pari al 5% e del 60%. Il totale ottenuto deve essere moltiplicato x 100: il risultato è il valore della rendita catastale dell'abitazione sulla quale è dovuto il pagamento dell'Imu.



Seconda fase calcolo Imu
: al valore della rendita catastale ottenuto deve essere applicato l'aliquota stabilita dal Comune nel quale è sito l'immobile, variabile in base alla tipologia di abitazione e ai regolamenti comunali. Si veda qui di seguito lo schema con i valore delle aliquote da applicare al valore della rendita catastale:



Imu 2014 immobile

Aliquota
 Prima casa (uso prima casa)

 0,4%

(da 0,2 a 0,6%)
 altre proprietà

 0,76%

(da 0,46 a 1,06%)
 aree edificabili

 0,76%

(valore di mercato dal 01/01/ dell'anno di riferimento del tributo)



Imu 2014 seconda rata: le detrazioni

La quota spettante Imu può essere ridotta grazie alle detrazioni: - 200 euro se l'abitazione ha come destinazione (uso) abitazione principale (non deve però appartenere alla categoria A1, A8 o A9, abitazione di lusso). Le detrazioni sulla quota Imu possono essere applicate anche nel caso in cui nell'immobile sul quale deve essere corrisposto l'Imu sono residenti figli fino a 26 anni: - 50 euro, fino a un massimo di 200 euro.

Imu 2014 seconda rata: esempi di calcolo

Ecco alcuni esempi di calcolo Imu 2014, giusto per farsi un'idea, prendendo un'immobile con rendita catastale iniziale di 1.000 euro e con uso abitazione principale:



Rendita catastale: 1.000 euro

Rivalutazione 5% : 1.050 euro

Rivalutazione 60%: (1.050) + (630) = 1.680 euro

Valore castale immobile x 100: 168 euro

Imu 2014: (168 x 0,4%) = 672 euro

Imu 2014 con detrazione prima casa: 672 - 200 = 472 euro

Imu 2014 con detrazioni figli a carico (1): 472 - 50 = 422 euro

#Tasi