Si avvicina il tanto odiato pagamento dell'acconto #Irpef per l'anno d'imposta in corso, il cui saldo è previsto nel 2015. La legge dice che l'aliquota da tenere presente è pari al 100% . Deve pagare l'acconto Irpef chi nella sua ultima dichiarazione dei redditi (modello Unico), al rigo RN33 ha un importo pari o superiore a 52,00 euro. Chi ha presentato il modello 730 non deve versare nulla, in quanto è compito del sostituto d'imposta farlo. Ma come fare il calcolo e quali codici utilizzare?

Irpef 2014-2015, acconto dicembre: calcolo

Dato che l'imposta dell'acconto Irpef corrisponde al 100%, il calcolo è semplicissimo da fare.

Quando l'importo del rigo RN33 va da 52,00 a 257,00 euro, l'acconto corrisponde esattamente a quella cifra e va versato in un'unica soluzione tramite modello F24 entro il 1 dicembre 2014 (perché il 30 novembre è festivo). Quando invece l'importo del rigo RN33 supera le 257,00 euro, il contribuente è tenuto a versare l'acconto in due soluzioni. Dato che la prima è stata versata in giugno (o luglio), la scadenza del 1 dicembre rappresenta la seconda rata. La seconda rata corrisponde alla differenza fra l'importo indicato nel rigo RN33 e l'acconto versato precedentemente. In questo caso, bisognerà anche tenere conto se la prima rata era stata pagata in ritardo e comprendeva la maggiorazione dello 0,40%. Se è così, dall'importo versato non va conteggiata questa percentuale. Le cifre non si arrotondano.

I migliori video del giorno

Irpef 2014-2015, acconto dicembre: come pagare e i codici

Chi possiede la Partita Iva, potrà effettuare il pagamento dell'acconto Irpef solo tramite modello F24 telematico, a mezzo home banking, Entratel o Fisconline. Tutti gli altri (persone fisiche) possono decidere di utilizzare il modello F24 cartaceo per pagare presso la banca o presso l'ufficio postale, ma solo se la cifra da versare non è superiore a mille euro. Se il modello F24 presentato contiene compensazioni e saldo con una cifra diversa da zero di qualunque importo, scatta l'obbligo di pagare tramite la procedura telematica (Entratel o Fisconline). Codici da utilizzare:

  • 4034: 2° o unico acconto Irpef
  • 3843: Acconto addizionale comunale Irpef
  • 1794: (persone fisiche con partita Iva) 2° acconto imposta sostitutiva regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile (contribuenti minimi).