Mentre tiene banco la polemica sul modello 730 precompilato e delle problemamtiche che sta suscitando tra i cittadini, CAF e agenzia delle entrate, è utile e doveroso ricordare come da qualche anno a questa parte con le varie leggi di stabilità una quota del 5 x 1000 il contribuente può destinarla ad una platea di soggetti che operano in settori di rilevanza sociale e che tanto bene operano a favore della collettività.

Categorie di enti destinatari del 5 x 1000

  • enti del volontariato, tra cui rientrano le organizzazione non governative iscritte all'anagrafe delle ONLUS, enti ecclesiastici delle confessioni religiose, associazioni di Promozione Sociale, organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali, Cooperative sociali, Associazioni e fondazioni di diritto privato

  • associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI che abbiano all'interno dell'organizzazione il settore giovanile e che svolgano in via prevalente attività di avviamento e formazione allo sport di minorenni, di persone over 60 e soggetti svantaggiati per cause psico-fisiche ed economiche, sociali o familiari
  • finanziamento ricerca sanitaria, scientifica e dell'università
  • sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente.

Le novità del 2015

L'articolo 1, comma 154, della legge 23 dicembre 2014, n.190 (legge di stabilità 2015), conferma l'applicabilità delle disposizioni relative al riparto della quota del 5 x 1000 dell'Irpef, con una spesa di 500 milioni di euro annui, ma oltre che confermarlo lo trasforma da beneficio provvisorio a forma stabile di finanziamento e assicura più trasparenza ed efficacia nell'utilizzazione della quota.

TABELLA DI SINTESI SCADENZE 2015

26 marzo apertura del canale telematico Agenzia delle entrate

7 maggio termine per l'iscrizione telematica

14 maggio pubblicazione dell'elenco degli enti iscritti al beneficio

20 maggio termine per la presentazione delle istanze di correzione all'Agenzia delle entrate

25 maggio pubblicazione dell'elenco aggiornato degli enti iscritti al beneficio

30 giugno termine per l'invio delle DSU

30 settembre termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione e/o delle successive integrazioni documentali

Se la politica, come affermò Papa Paolo VI, è la più alta forma di carità, in democrazia con l'istituto del cinque e otto per mille questa solidarietà ogni contribuente ha modo di esercitarla effettivamente.

I migliori video del giorno

Ideale o realtà, forse la verità sta nel mezzo "in medio stat virtus".