Dal primo gennaio 2015 è in vigore la nuova dichiarazione ISEE. Le modalità di compilazione della certificazione sono cambiate rispetto al precedente documento. Il nuovo modello ha creato non poche difficoltà ai contribuenti e ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF). Per questo motivo, in alcune regioni è stato prorogato il termine per la presentazione del nuovo Isee a fine giugno o, in alcuni casi, dopo l'estate. Per calcolare la nuova dichiarazione, il contribuente dovrà rivolgersi, appunto, ad un Caf che dovrà compilare la cosiddetta Dichiarazione Unica Sostitutiva (DUS). Per chi fosse interessato, è possibile fare una simulazione tramite il sito internet #Inps.it.

In questa certificazione saranno riportato il reddito familiare, informazioni di depositi bancari e/o postali, proprietà immobiliari. A questo punto, l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) effettuerà i dovuti controlli e poi deciderà se approvare o meno la richiesta di agevolazioni.

Da quest'anno sei tipi di dichiarazione disponibili

Esistono, da quest'anno, sei tipi di Isee disponibili: quello standard, quello per i servizi assistenziali, quello per avere le agevolazioni in ambito universitario, l'Isee per le residenze assistenziali, quello destinato ai minori con il quale si possono richiedere prestazioni agevolate per acquisti di libri e per gli asili nido, e l'Isee corrente con il quale si potrà aggiornare la propria situazione in caso, per esempio, di perdita del lavoro.

E' possibile fare una simulazione tramite il sito inps.it

Lo stesso Istituto di Previdenza ha anche specificato che, nella dichiarazione Isee, dovranno essere inseriti i seguenti dati: le pensioni di guerra e le borse di studio, esattamente nel quadro FC4; la pensione AVS Svizzera; l'eventuale contributo di affitto fornito dal comune di residenza, dato che non viene considerato un rimborso spese ma un aiuto economico; infine, i patrimoni all'estero. E' possibile calcolare il proprio Isee utilizzando il link inps.it nella sezione servizi, cliccando sulla parola simulazione.

#Dichiarazione dei redditi