Quali sono le scadenze fiscali del mese di dicembre 2015? Il calendario stabilito dall'Agenzia delle Entrate si concentra sulle tasse che riguardano la casa, come Imu, Tari e Tasi e il solito appuntamento periodico con l'Iva. La scadenza per il versamento della Tari, la tassa sui rifiuti, è decisa autonomamente dai vari comuni, per cui è variabile. Sicuramente nel mese di dicembre è dovuto il saldo, a meno che alcuni comuni lo abbiano anticipato al mese di novembre. Di seguito indichiamo le scadenze che dovrete appuntare sul calendario per versare le tasse sulla casa e l'Iva.

Dicembre 2015: le scadenze fiscali del 16

Gli appuntamenti con le scadenze fiscali di dicembre 2015 si concentrano a metà del mese, per esattezza il 16 dicembre. Questa data rappresenta il termine ultimo per versare la seconda rata della Tasi 2015 e il saldo imu 2015.

Si tratta del secondo appuntamento semestrale dell'anno, fatta eccezione per i contribuenti che hanno deciso di pagare tutto l'importo entro il 16 giugno (scadenza della prima rata). Volendo aggiungere una nota positiva a questa data, possiamo ricordare che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto che si tratta dell'ultima volta che si paga la tassa sulla prima casa, che a partire dal 2016 dovrebbe essere abolita (salvo ripensamenti). Sempre in questa giornata scadono gli appuntamenti mensili con l'Iva delle imprese, che dovranno versare gli importi dovuti per il mese di novembre 2015 tramite modello F24 con codice tributo 6011. Un'altro adempimento che riguarda le imprese è il versamento delle ritenute alla fonte a titolo di acconto che i sostituti d'imposta hanno operato il mese precedente, oltre al versamento delle addizionali Irpef per comuni e regioni.

I migliori video del giorno

Chi poi fosse stato inadempiente con le scadenze del mese scorso, ha tempo fino al 16 dicembre per effettuare il ravvedimento sprint, con sanzione del 3% e interesse calcolati solo sui 30 giorni di ritardo.

Scadenze fiscali 27 e 28 dicembre 2015

Il 28 dicembre 2015 va presentato il modello INTRASTAT mentre entro il 27 va versato l'acconto IVA per il 2015 dai professionisti e le imprese che operano in regime ordinario. Il contribuente IVA mensile utilizzarà il codice tributo 6013, mentre quello trimestrale il codice tributo 6035.