Come effettuare il calcolo per Tasi e Imu 2015? E quando è la data di scadenza? Come fare a pagare la #Tasi a dicembre? Sono molte le domande che in questi giorni i cittadini italiani si stanno facendo, per capire come muoversi per il pagamento della seconda e ultima rata della Tasi 2015 (e dell'#imu). Stando a quanto promesso da Renzi, quest'anno sarà l'ultima volta che si pagherà la tassa sulla casa, tassa che dal 2016 sarà abolità. Vediamo allora come fare e tutti i dubbi sul codice tributo da utilizzare per la tasi.

Seconda rata Tasi 2015: calcolo, scadenze e aliquote

Ecco subito la prima informazione molto importante, la scadenza per la Tasi 2015 (e per l'IMU) è il 16 dicembre.

Dopo questa data si potrà pagare tramite ravvedimento operoso con una maggiorazione, conviene quindi effettuare il saldo entro questa data. Come si effettua il Calcolo della Tasi 2015? Bisogna partire dalla rendita catastale rivalutata del 5% (basta moltiplicare per 1,05). Il risultato va moltiplicato per il coefficente fisso, che varia in base al tipo di immobile. Ad esempio 160 per case e altri fabbricati in gruppo catastale A, 140 per i gruppi B, C3, C4 e C5, 55 per i negozi. Infine la cifra ottenuta va moltiplicata per l'aliquota decisa dal comune in cui l'immobile è situato. Le aliquote non sono quindi uguali per tutte le città, e potrete trovare quella necessaria sui siti del comune di riferimento o su quello del Ministero delle Finanze. Ovviamente avendo già pagato la prima rata, in questa seconda rata di dicembre si pagherà la metà rimanente.

I migliori video del giorno

Per semplificare il tutto ci sono diversi calcolatori online per il calcolo Tasi: segnaliamo ad esempio quelli sul sito Amministrazionicomunali.it e su Riscotel.it.

Tasi 2015 a dicembre: codice tributo 3958 o quale inserire per il pagamento?

Dopo aver visto come effettuare il calcolo della Tasi e le aliquote relative, passiamo adesso a sciogliere i dubbi sui codici tributo. Per effettuare il pagamento della Tasi, si può compilare un F24 e pagare in posta o tramite i servizi di Home banking, ma per farlo va inserito il codice tributo inerente alla tasi. Per l'abitazione principale il codice tributo è 3958, ma varia per le altre. Ecco l'elenco:

  • 3958 per abitazione principale e pertinenze
  • 3959 per fabbricati rurali ad uso strumentale
  • 3960 per le aree fabbricabili
  • 3961 per altri fabbricati

Questi codici vanno inseriti nello spazio apposito (imu e altri tributi locali), è facile e non potrete sbagliare. Ora che tutto è più chiaro, speriamo davvero che questa seconda rata della Tasi 2015 sia davvero l'ultima da pagare! Fateci sapere la vostra nei commenti e se volete aggiornamenti sui pagamenti e sulle tasse cliccate segui in alto!