Il #Canone Rai pagato attraverso la bolletta dell'energia elettrica potrebbe essere dichiarato illegittimo e pertanto il pagamento dei 70 euro riferito alla tassa sulla TV e pagati nella bolletta dell'energia ricevuta a luglio dai consumatori potrebbe essere rimborsato. È il Codacons a fare guerra allo Stato e alla Rai: infatti l'associazione dei consumatori aveva già depositato un ricorso per verificare l'illegittimità del pagamento del Canone Rai in bolletta ed a breve si deciderà sul da farsi.

La decisione al Tar del Lazio sul Canone Rai

Spetta al Tar del Lazio decidere in merito al ricorso presentato dal Codacons contro il pagamento del Canone Rai in bolletta.

La decisione era attesa ieri 2 agosto ma attualmente non è stata ancora resa pubblica la scelta. Secondo quanto richiesto dal Codacons, il pagamento della tassa sulla TV attraverso l'utenza elettrica sarebbe illegittimo poiché quest'ultimo sarebbe per maggioranza incassato dallo Stato, e solo una percentuale degli incassi sarebbero destinati alla Rai in quanto azienda, e pertanto sarebbe illegittima la riscossione da parte di un ente privato come le società di energia, di un'imposta del governo.

I 70 euro del Canone potrebbero essere restituiti

In caso di pronuncia favorevole del Tar del Lazio nei confronti dell'illegittimità del Canone Rai in bolletta, le società elettriche potrebbero essere costrette a restituire i 70 euro che i consumatori hanno versato unitamente al consumo di energia elettrica.

I migliori video del giorno

Ora il Tar del Lazio potrebbe accontentare e mettere a tacere le numerose polemiche sollevate contro la tassa sulla TV e risolvere quello che è stato definito un vero e proprio boicottaggio dell'imposta: infatti sono numerosi i casi in cui gli utenti abbiano deciso di pagare il solo consumo dell'energia evitando il pagamento dei 70 euro riferiti al Canone Rai ed imposti attraverso la bolletta dell'energia elettrica. Si resta in attesa della decisione del Tar per mettere la parola fine alla telenovela della TV di Stato.