Importanti novità sono previste tema di bonus bebè per l'imminente 2017. Si parla di raddoppio dell'importo mensile e di proroga della durata di erogazione del beneficio. Dal prossimo anno, quindi, per le famiglie il cui Isee non supera i 25mila euro annui, la somma a titolo di bonus sarà di 160 euro per il primo figlio e di 240 euro per il secondogenito. Importi maggiori sono previsti per le famiglie con Isee di una somma pari o inferiore a 7mila euro. Per questi ultimi, a carico del primo figlio sarà previsto un bonus di 320 euro e di 400 euro per il secondo figlio. Si allunga la durata complessiva dell'erogazione dell'importo mensile; infatti, è previsto fino al compimento del quinto anno del minore, e non più fino al raggiungimento del terzo anno di età.

Bonus bebé: come presentare la domanda

Per poter presentare validamente la richiesta del bonus si deve in possesso della dichiarazione Isee. La domanda, infine, deve essere inoltrata all'ente Inps, o tramite l'accesso al relativo sito ufficiale o tramite contatto telefonico Inps (803.164 e 06.164164, rispettivamente per rete fissa e mobile). In entrambi i casi è comunque richiesto il codice Pin. Tale bonus spetta indistintamente sia per i figli nati dalla coppia e sia per i figli adottati o in affido preadottivo.  La domanda deve essere presentata  entro 90 giorni dalla nascita o dall'ingresso del minore in famiglia; in caso di ritardo non si avrà diritto ad ottenere gli arretrati. Questa manovra del Governo vuole tendere ad incrementare le nascite e ad aiutare le coppie a creare una famiglia; in quest'ottica, vanno dunque inquadrate le novità appena descritte.

I migliori video del giorno

Queste misure sono previste in favore in dei figli nati o adottati all'interno delle famiglie tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. Ulteriori importanti novità consistono, altresì, nella possibilità di concedere anticipatamente il bonus per le donne in gravidanza. Ci saranno apporti positivi anche per quanto concerne il regime di baby sitter e asilo nido.