L'Agenzia delle Entrate ha deciso di agevolare il contribuente "smemorato", mandandogli un messaggio per avvisarlo delle scadenze delle #tasse. In questo modo il contribuente che lo richiede, può usufruire di un servizio gratuito per essere informato, in modo immediato ed efficace, che di lì a tempo breve dovrà attivarsi per "mettersi in pari" con i contributi prima del termine di scadenza. Si tratta di un servizio che non viene attivato in modo indiscriminato per tutti gli utenti, ma solo per coloro che lo richiedano espressamente.

Le tipologie di messaggi

Ci sono 5 tipi di sms che possono aiutare il contribuente a non dimenticarsi di pagare le tasse.

Ecco le principali in breve.

Innanzitutto, l'Agenzia delle Entrate ti può avvisare che a breve ti arriverà un rimborso dell'imposta, che ti spetta a determinate condizioni. Il testo che puoi ricevere sul tuo telefono in questo caso può essere di questo tipo: "L'Agenzia delle Entrate sta erogando il suo rimborso sul conto corrente comunicato. Verifichi a breve l'effettivo a credito". Un altro messaggio è stato invece ideato per un controllo preventivo dell'effettivo versamento delle tasse che deve essere effettuato per mezzo dei Caf. Molti contribuenti, infatti, si servono dei centri convenzionati di assistenza fiscale per il versamento delle tasse. Il messaggio ricevuto dal contribuente servirà in questo caso al controllo degli effettivi adempimenti che devono essere effettuati dallo stesso intermediario.

I migliori video del giorno

I messaggi di avviso delle scadenze

Le altre tipologie di messaggi che possono arrivare dall'Agenzia delle Entrate, servono invece a ricordare al contribuente che deve provvedere al pagamento di determinate tasse prima della scadenza dei termini. Per quanto riguarda i cittadini che devono allo Stato redditi Irpef a tassazione separata (ad esempio il trattamento di fine rapporto, le pensioni, e gli stipendi arretrati), e che non hanno ricevuto la nota raccomandata con ricevuta di ritorno, riceveranno un messaggino che li informerà di questa circostanza. Una volta ricevuto il messaggio, il contribuente potrà versare l'imposta, senza l'aggiunta di sanzioni e interessi, nel termine di 30 giorni.

Infine, per i versamenti sugli immobili e di locazione, che è possible pagare in un'unica imposta annualmente, il messaggio ricorderà al cittadino il termine di scadenza utile per pagare.