Il nuovo emendamento del Pd presente nella legge di stabilità che riguarda la riscossione del Bollo auto, ha passato il primo via libera della Camera. A maggio il Presidente Renzi aveva annunciato nuovi tagli per il 2017 e l'abolizione del bollo auto, invece la politica a riguardo è del tutto cambiata. La nuova legge non permetterà a chi non ha pagato il bollo alla propria autovettura di non passare la revisione obbligatoria ogni due anni. A partire dal 2018 le officine autorizzate per le revisioni saranno obbligate a verificare che tutti i bulli siano stati pagati. Nel caso in cui risultino pagamenti mancati la revisione salta fino al saldo del debito.

Analizziamo i pro i e contro

Il vantaggio è chiaro a tutti: in questo modo si è obbligati a pagare il bollo. Lo Stato riuscirà con questa nuove legge a recuperare anni e anni di bolli non pagati e di sicuro non stiamo parlando di una piccola cifra. Detta così sembra una strategia facile ed efficace, in realtà comporterà qualche problema. Il primo problema è che in circolazione aumenteranno i veicoli non revisionati e dunque un pericolo in più sulle strade. I meccanici che si occupano principalmente di revisioni subiranno un danno economico non indifferente visto che in Italia si parla di un'evasione di circa 1miliardo di euro annui per quanto riguarda il bollo. Inoltre c'è da dire che l'aumento di bolli non pagati è andato di pari passo con con l'arrivo della crisi economica.

I migliori video del giorno

Si teme che chi non ha le possibilità di pagare continuerà a non pagarlo mentre chi fa il furbo continuerà a trovare il modo per evadere come l'ultima trovata delle targhe bulgare.

La differenza tra l'Italia e alcuni paesi europei riguardo il bollo auto.

Il bollo auto non si paga solo in Italia (smentiamo questa legenda da bar), questa tassa è presente anche in altri paesi europei ma con delle differenze, soprattutto economiche. In Francia dopo cinque anni di possesso del veicolo il prezzo del bollo si dimezza e dopo dieci anni viene abolito del tutto. In Germania funziona come in Italia, il bollo viene calcolato in base alla potenza dell'auto ma il prezzo ha una differenza di circa 80 euro (in meno) con l'Italia. In Spagna giusto per fare un esempio il classico SUV con una cilindrata media paga di bollo circa 86 Euro. Visto la differenza di prezzo rilevante con questi paesi europei e visto la situazione economica italiana che non è tra le migliori, forse in Italia per incentivare il pagamento del bollo bisogna rivedere il costo di questa tassa.