Nella news di oggi parleremo di un problema che riguarda la maggior parte delle famiglie italiane, ovvero il pagamento delle bollette che ogni due mesi si "presentano" nelle case dei cittadini. Con l'arrivo della crisi, molte persone a causa delle bollette troppo alte e delle tasse imposte dal Governo sono state costrette a chiudere negozi e qualcuno addirittura a vendere la propria abitazione. Scopriamo insieme quali documenti bisogna preparare per ottenere il compenso.

La corte di Cassazione ha condannato l'Enel al rimborso spese: i dettagli

Non tutti sanno che, nel tribunale di Venezia, il 7/07/2015 la società Enel è stata condannata per aver applicato ingiustamente una doppia imposta truffando così milioni di consumatori per ben quindici anni.

A poco sono valsi anche i buoni avvocati che non hanno fatto nemmeno opposizione. Secondo la sentenza della Cassazione, un'imposta non costituisce mai base imponibile su un'altra, in altre parole la società ha fatto pagare ai contribuenti l'Iva sia sull'imponibile che sulle accise, cosa prettamente illegale in Italia. Per richiedere il rimborso basterà scaricare gratuitamente direttamente da internet il modulo, compilarlo ed inviarlo tramite fax al numero verde. Altra cosa fondamentale è recuperare tutte le bollette vecchie sia dell' Enel Energia Elettrica che del Gas. Ogni bolletta rappresenterà del denaro liquido che potrete richiedere indietro con tutto diritto.

Canone Rai: chi è esente?

Non tutti sanno che è possibile richiedere l'esenzione dal canone Rai. Le uniche persone ad averne diritto sono gli over 75 e coloro che non possiedono un televisore.

I migliori video del giorno

Nell'ultimo caso la richiesta deve essere inviata ogni anno entro il 31 Gennaio. Mentre nel caso in cui nell'anno 2016 la dichiarazione è stata presentata compilando il quadro B (pagato da un altro membro della famiglia) non bisognerà rinnovare la richiesta.Grazie per la lettura, per tutte le altre news e anticipazioni vi invito a seguirmi cliccando il tasto in alto a destra "segui".