E' tempo di #modello 730 precompilato in fase di #Dichiarazione dei redditi a disposizione dei consumatori sulle pagine web dell'Agenzia delle Entrate a partire da oggi 16 aprile 2018. Si tratta di un servizio che consente a chiunque di effettuare, attraverso anche l'aiuto di un'apposita guida, il pagamento delle tasse non dovendo per forza di cose rivolgersi ai soliti patronati o ad altri enti che svolgono tale servizio. L'Agenzia delle Entrate si sta adeguando ormai da anni allo sviluppo tecnologico a favore della trasparenza, visto che ad esempio da adesso si potrà sapere dove sono finite le imposte pagate l'anno passato, le relative informazioni sulle banche [VIDEO] e altri piccoli dettagli inerenti il sistema economico italiano.

L'operazione non richiede particolari capacità intellettive, come detto basta infatti seguire gli appositi form posti dagli sviluppatori del sito dell'ente.

Modello 730 online: cosa cambia sul precompilato

Il modello 730 [VIDEO] è comodamente a disposizione di ogni cittadino al pari di quello dei Redditi comodamente dal portale dell'Agenzia delle Entrate, che ha rivelato la data a partire dalla quale dovrà essere inoltrato, ovvero dal prossimo 2 di maggio. Il modello potrà essere compilato con gli stessi dati del passato, sarà infatti disponibile ricaricare i precedenti dati, oppure inserirne di nuovi in base alla propria situazione economica, magari differente da quella della precedente stagione, con la possibilità di inserire anche una serie di voci (varie spese e nuovi redditi) diversi rispetto all'ultimo form compilato nel modello 730 precompilato del 2017.

Dovranno essere inserite le spese relative all'iscrizione dei più piccoli presso asili nido oppure eventuali somme di denaro destinate a fondazioni senza scopo di lucro, ovvero le Onlus.

Ma la novità più curiosa è quella che riguarda la 'compilazione assistita' che permetterà ad ognuno di ridurre la possibilità di errore al minimo. In automatico il server inserirà infatti gli ultimi dati a lui conosciuti, anche se questi potranno essere facilmente modificati. In ogni caso saranno disponibili una serie di 'aiuti' per rendere il sistema di compilazione il più semplice possibile cosi da ridurre la mole di lavoro ai classici patronati, in questo periodi impegnati al servizio del cittadino per presentare il modello della dichiarazione.

Ecco come accedere al 730 precompilato dal web

Sarà possibile effettuare l'accesso al sito web istituzionale attraverso semplici ed intuitivi passaggi. Basta inserire i propri dati con le credenziali dei servizi telematici per il sistema per l'identità digitale oppure entrare con la Carta Nazionale dei Servizi o con il proprio codice di autenticazione dell'Inps [VIDEO], che consentirà di effettuare un semplice login alla pagina dedicata alla compilazione sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

In caso comunque di difficoltà d'accesso, basterà, come al solito, rivolgersi al patronato di fiducia che non esiterà nell'aiutare il cittadino nel compilare il modello da presentare, compreso, seppur con termini di presentazione diversi, quello dei redditi.