In applicazione con le normative emanate dal governo, l’Aci (Automobil club Italia) ha prorogato la chiusura al pubblico dei propri uffici fino al 3 aprile 2020. La proroga della chiusura degli sportelli si è resa necessaria per contrastare la diffusione del Coronavirus. Sono in molti gli automobilisti che devono pagare in questi giorni la tassa regionale per l’auto, che con gli sportelli chiusi dovranno provvedere al pagamento utilizzando il sito internet dell'Aci o recandosi presso gli sportelli postali.

Nessuna sospensione per il pagamento

In primo luogo, è importante precisare che nonostante la chiusura di molti uffici pubblici e la difficile situazione che molti lavoratori stanno attraversando in questo periodo, il governo nei decreti di urgenza emanati in questi giorni non ha pensato ad alcuna sospensione per il pagamento del bollo auto, che quindi dovrà essere regolarmente corrisposto dagli automobilisti al fisco.

Il bollo auto, in sostanza, è un tassa locale che finisce nelle casse della regione di residenza, è al pagamento sono tenuti tutti coloro in possesso di un’automobile.

Il pagamento viene corrisposto annualmente, mentre la cifra da pagare dipende dall’automobile che si possiede, dalla tipologia, e dal livello di inquinamento che questa produce nell'ambiente.

Come pagare il bollo auto

Come anticipato in precedenza, a causa del coronavirus, gli sportelli del PRA (pubblico registro automobilistico) resteranno chiusi su tutto il territorio nazionale fino al 3 aprile del 2020.

In alternativa, gli automobilisti potranno corrispondere il pagamento del tributo attraverso due soluzioni: tramite internet o recandosi negli uffici postali.

Per quanto riguarda il pagamento mediante l'utilizzo di internet, questo potrà avvenire registrandosi sul sito dell’Aci e pagando inserendo i propri dati anagrafici e quelli della propria automobile.

Resterà, inoltre, aperto lo sportello telematico dell’automobilista, questo per garantire almeno i servizi on line.

L’alternativa è recarsi negli uffici postali, che resteranno aperti anche in questo periodo. Poste italiane, al contrario di molti altri uffici pubblici, come agenzia delle entrate e Inps, ha confermato che garantirà la continuità del servizio anche in questi giorni così difficili per il nostro Paese.

Il servizio, per i motivi che ben conosciamo, potrà avere delle variazioni rispetto al normale: in alcune regioni l’ufficio postale rimarrà aperto a giorni alterni, mentre il altre sarà aperto regolarmente solo la mattina.

Ricordiamo inoltre, che il pagamento del bollo auto, può avvenire entro il mese successivo la scadenza indicata nella ricevuta di pagamento dell’anno precedente.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Tasse
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!