È iraniano l'inventore che afferma di aver realizzato la "macchina del tempo". Si chiama Ali Razeghi ed ha soltanto 27 anni. Ecco le sue parole: "La macchina del tempo esiste. Ho depositato il brevetto e può predire la vita futura di ciascun individuo fino a cinque o otto anni nel futuro, e con un'accuratezza del 98 percento".

Il nome della macchina è "Aryayek Time Traveling Machine". A diffondere la notizia è il Telegraph, che afferma che di certo c'è solo che il brevetto della "macchina del tempo" (che, a quanto pare, dovrebbe essere una macchina per predire il futuro) è stato depositato presso il Centro per le Invenzioni Strategiche di Teheran. Il Telegraph riporta anche che la macchina in questione utilizza degli algoritmi matematici.

Tornando alle parole di Razeghi: "Ho lavorato a questo progetto durante gli ultimi dieci anni. La mia macchina ha le dimensioni di un computer portatile e può dirti cosa ti succederà da qui a otto anni. Non ti porta nel futuro, ma porta il futuro da te. Un governo che può vedere cosa succederà tra cinque anni può prepararsi per quelle sfide che potrebbero destabilizzarlo. Una volta sul mercato la mia macchina verrà prodotta in serie". Ha anche affermato: "Gli americani ci provano da moltissimo tempo, spendendo milioni di dollari e io ci sono riuscito prima e con molti meno soldi a disposizione". Ha anche espresso il timore che gli possano rubare l'invenzione: "Se presentassimo ora il prototipo i cinesi ci ruberebbero l'idea e in una notte ne produrrebbero milioni".

Secondo le dichiarazioni dello stesso inventore all'agenzia di stampa iraniana FARS, la "macchina del tempo" , per predire il futuro, deve essere sfiorata con una mano umana. Il ventisettenne inventore iraniano ha già depositato ben 179 brevetti! In ogni caso quest'ultima invenzione è certamente quella che più desta l'attenzione del pubblico.

Non mancano i critici all'invenzione di Razeghi. I suoi stessi familiari hanno affermato che sta giocando a fare Dio, ma lui prosegue andando dritto per la sua strada. Di certo ci sarebbe di che temere se la macchina in questione fosse efficace, anche tenendo in considerazione il fatto che il regime iraniano la userebbe non solo per reprimere più efficacemente il dissenso interno, ma anche contro Israele, gli USA e l'intero Occidente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto