Oculus è una delle ultime aziende acquisite da Facebook. L'acquisto ha fatto sicuramente meno notizia di quello di Whatsapp, la popolare App di messaggistica per smartphone, ma i suoi risvolti potrebbero essere decisamente più importanti per il mondo della Tecnologia.

In una recente intervista infatti Brendan Iribe, CEO di Oculus anche dopo l'acquisizione, avrebbe puntato nella direzione dei mondi virtuali in stile Second Life / World of Warcraft, idee forse un po' vecchie che però potrebbero trovare nuova vita proprio grazie alle periferiche sviluppate da Oculus e dall'enorme numero di iscritti al social network di Mark Zuckerberg.

Oculus infatti produce degli strani visori, che vanno indossati come se fossero degli occhiali, che sono in grado di proiettare immagini da fruire in prima persona, dispositivi che sono già straordinari per quei videogiochi in prima persona e che potrebbero essere il dispositivo che farà fare il salto definitivo ai mondi virtuali.

Ed è proprio per questo motivo, e per il miliardo e rotti di iscritti a Facebook, che Oculus starebbe pensando di mettere in piedi un enorme mondo virtuale in stile World of Warcraft, una esperienza totalizzante dove si potrà vivere un'autentica seconda vita, compiendo anche, ed è quello che interessa a Facebook, acquisti e fruizione di contenuti a pagamento.

Un progetto che però sembra ancora lontano, in quanto, secondo il CEO di Oculus, non ci sarebbero ancora reti sufficientemente prestanti per ospitare un miliardo di utenti collegati ad un mondo del genere.

"Non ancora", ha detto. Ma intanto ai piani alti di Facebook si lavora per scollegare noi utenti, una volta per tutte, dalla vita reale.

Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!