Le persone ricche si trasformeranno in un nuovo tipo di umani e diventeranno "cyborg somiglianti agli dei" nei prossimi 200 anni, dando vita alla "più grande evoluzione biologica" afferma uno storico israeliano.

Yuval Noah Harari, professore di storia all'Università di Gerusalemme, considera che questo cambiamento radicale avverà nei prossimi due secoli. "Utilizzando la biotecnologia e l'ingegneria genetica, le persone ricche si trasformeranno in una nuova tipologia di umani, immortali e venerati dal resto della popolazione, detenendo il totale controllo sulla vita e sulla morte", racconta il professore.

Pubblicità
Pubblicità

Lo storico israeliano considera che gli esseri umani sono incapaci di resistere alle tentazioni di "migliorarsi" il corpo. "Siamo programmati per non accontentarci, anche quando si ottengono soddisfazioni e ci sentiamo realizzati, vogliamo sempre più", ha detto il professor Harari al festival della Letteratura Hay in Galles.

"Credo che nei prossimi 200 anni l'homo sapiens si migliorerà sul punto di vista fisico fino a diventare una specie di divinità, questo sarà possibile sia grazie a manipolazioni biologiche, sia grazie all'ingegneria genetica, creando in questo modo dei cyborg, costituiti da parti organiche e parti non organiche" aggiunge il professore.

Pubblicità

"Sarà la più grande evoluzione in campo biologico dalla comparsa della vita sulla Terra. Niente è cambiato realmente dal punto di vista biologico negli ultimi 4 miliardi di anni. Diventeremo diversi dalle persone di adesso esattamente come noi lo siamo dalle scimmie oggi" dice Harari.

Lo storico afferma che la tecnologia che permetterà queste trasformazioni sarà disponibile solamente per le persone ricche.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Scienza

" Fino ad adesso, la società si è basata sulla religione, sui soldi e sui diritti fondamentali del uomo. Finchè la gente credava di affidarsi agli dei, sono stati controllati. Ho visto che negli ultimi secoli le persone sono diventate sempre più potenti e non avevano più bisogno dell'aiuto di questi dei", dichiara lo studioso.

Lui considera che il posto più interessante del mondo per quanto riguarda la cultura religiosa non il medio oriente, bensì la Silicon Valley.

Lì, nella regione del sud di San Francisco le persone hanno sviluppato una "techno-Religione" e pensano che la morte rappresenti solo "un problema tecnico"."Adesso, loro dicono di non aver più bisogno di Dio, ma solo di tecnologia", conclude il professore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto