È stata compiuta una delle missioni più importanti e significative della storia del nostro sistema solare. La sonda New Horizons ha raggiunto Plutone, il pianeta di ghiaccio posizionato ai confini del sistema solare. L'incontro tra la sonda e Plutone è stato molto breve ma molto intenso e in soli trenta minuti è riuscita a scattare delle foto ad alta definizione. Si tratta di materiale molto importante che sarà poi analizzato nei laboratori della Nasa - sulla Terra - per conoscere meglio uno dei componenti del nostro sistema solare. La sonda che viaggiava a circa cinquanta mila chilometri orari si è avvicinata tantissimo a Plutone con una distanza di soli 12500 chilometri.

L'entusiasmo della Nasa

Grande è stata la soddisfazione della Nasa che ha festeggiato questo risultato. Un viaggio durato nove anni e mezzo poichè tanta è stata l'attesa prima che la sonda potesse posizionarsi così vicino a Plutone. Grazie alla raffica di immagini che sono state scattate abbiamo adesso modo di vedere un Plutone molto diverso da quello che conosciamo. Poche erano infatti le immagini che ritraevano il pianeta di ghiaccio e quelle presenti erano sfocate e risalgono a quelle scattate da Hubble

Missione Compiuta!

Il segnale positivo è stato inviato sulla Terra alla base della Nasa ed è stato ricevuto quando in Italia mancavano pochi minuti alle tre del mattino.

La sonda ha così comunicato a 'casa', ossia a cinque miliardi di chilometri, che la missione era stata compiuta, che tutto era andato per il meglio. Il messaggio è giunto dopo ben 22 ore di silenzio in cui la sonda è stata impegnata a catturare dati, immagini e informazioni su Plutone e sulle sue cinque lune. Il silenzio infatti è stato obbligato poiché l'antenna può svolgere soltanto un'azione alla volta.

I progettisti hanno così scelto di raccogliere dei dati scientifici e di rinunciare per un po' ai collegamenti con la Terra.

Nella giornata del 15 luglio arriveranno altre informazioni, mentre per il momento è stato comunicato il buono stato di salute della sonda New Horizons. Le immagini più attese restano quelle di una delle cinque lune ossia Caronte.