La ricerca dei Pokemon sta rendendo meno afosa l’estate 2016, gli appassionati non si contano e dopo l’arrivo dell’app anche in Italia, insorge l'associazione dei Consumatori contro lo smodato utilizzo dell'app.

Comunicato Codacons contro Pokemon Go

L’associazione dei consumatori ha espresso parole dure nei confronti di Pokemon Go e delle conseguenze che l’uso dell’applicazione sta portando in termini di incidenti stradali.

Guidatori sempre più distratti, motociclisti poco attenti, pedoni che rischiano di essere investiti, sono queste le basi che hanno spinto il Codacons ad emanare un comunicato per chiedere al Ministero dei trasporti di adottare maggiori controlli su strada e, ove fosse necessario, vietarne l’utilizzo.

Pokemon Go da Nord a Sud

Indifferenti ad ogni critica, gli appassionati di Pokemon, da Nord a Sud, vacanzieri e non, muniti di smartphone percorrono chilometri per trovare gli animaletti.

Presi d’assalto musei, piazze, monumenti, mare e montagna, non ci sono ostacoli per chi ha una missione da compiere. Partendo da una ricerca avviata da Repubblica.it siamo andati ad approfondire i luoghi in cui i Pokemon sono stati trovati e postati, con prova fotografica, in rete attraverso i più noti social. Dal Duomo di Milano alla Torre di Pisa, dal Colosseo dell’antica Roma alla costiera amalfitana, i Pokemon si rinfrescano anche nella Fontana di Trevi, e nel canale di Venezia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Videogiochi

L’Italia entra di diritto nella mappa degli animaletti, la Niantic ha localizzato i Pokemon in luoghi noti e meno noti, e la ricerca non conosce ostacoli. Gli animaletti attendono di essere catturati anche nella Capitale, zona Testaccio, o alla stazione centrale di Napoli e in Piazza Garibaldi. Da Nord a Sud, dalla Galleria Umberto I, a Livorno Miramare, fino all’affollato Lago di Garda, senza escludere le Isola maggiori, Sicilia e Sardegna, Palermo, Catania, Giardini Naxos, ma anche Cagliari e Alghero.

Nota non di poco conto, in Giappone, patria dei Videogiochi, non si sono verificati incidenti tra automobilisti, è noto che i giapponesi, che di passatempi tecnologici sono esperti, hanno sempre saputo mantenere un ottimo equilibrio tra vita reale e virtuale.

Per restare sempre aggiornati, clicca in alto su Segui.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto