Apple Pay, il metodo di pagamento di Apple potrebbe presto arrivare anche in Italia. Nato nel 2014 negli Stati Uniti, si è lentamente diffuso, nel corso di questi anni, fino a raggiungere le attuali 13 nazioni: Canada, Francia, Regno Unito, Cina, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Svizzera, Spagna, Russia, Singapore, Hong Kong.

In realtà non si tratta di un sistema rivoluzionario, in quanto Google, con il suo Wallet, aveva già in passato introdotto i pagamenti attraverso gli smartphone.

Ma qual è il vantaggio? Innanzitutto non dover più usare contanti (al di sopra di un certo importo verrà chiesto di digitare un pin), niente più calcoli e ricerca di monetine, né resto da ricevere dai commercianti o esercenti: insomma tutto elettronico come una carta di credito, ma senza dover strisciare nulla e nemmeno esibire documenti. Inoltre nessuna commissione da pagare per ogni transazione per il cliente, solo per le banche e per gli istituti di credito che accetteranno Apple pay.

Ma quindi arriva finalmente in Italia a breve?

Secondo una notizia delle ultime ore sembrerebbe che tale sistema di pagamento sia in dirittura d'arrivo anche in Italia.

La news è da prendere con le pinze, visto che arriva dal sito polacco iMagazine, il quale ha notato che sul sito Apple è stata aggiornata la sezione relativa proprio ad Apple Pay, che adesso ha visto l'aggiunta di due nuove lingue: italiano e tedesco.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Apple

Si tratta di due nuovi mercati nei quali l'azienda californiana sembrerebbe interessata ad entrare, visto il bacino di utenza di queste nazioni, con i suoi milioni di affezionati utenti. Sebbene non vi sia una comunicazione ufficiale da parte di Apple, potrebbe tuttavia arrivare a marzo, nell'evento in cui dovrebbero essere lanciati nuovi prodotti, ma non gli #iPhone attesi per settembre con grande interesse.

Più nel dettaglio nel documento scoperto dal sito sopra menzionato viene spiegato nei due nuovi linguaggi come si usa Apple Pay, come si aggiunge una carta, di quali requisiti necessita, compresi i dispositivi supportati, tra cui gli AppleWatch, come fare un reso, spiegazioni sulla sicurezza e sui simboli da verificare nei negozi che accetteranno questa nuova forma di pagamento.

Ma il dettaglio su cui ci possiamo soffermare con maggiore interesse e curiosità è senza dubbio la schermata in cui viene mostrato come pagare un caffè.

Come si può notare dalla foto sopra che indica prezzo (non proprio economico) e la città in cui avviene la transazione. Per quanto riguarda il mercato tedesco è invece presente la città di Francoforte.

In ultima analisi, sebbene dobbiamo ancora attendere un annuncio o un comunicato stampa da parte di Apple, con tanto di banche in Italia e in Germania pronte ad adottare Apple Pay, si può affermare che qualcosa all'orizzonte si intravede per i pagamenti elettronici anche in Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto