Una volta esistevano la Vespa, il Ciao, il Califfone e altri mille esemplari dei mitici ciclomotori. Ora, pardon, da domani, la nuova frontiera delle due ruote si chiamerà Kitty Hawk Flyer. E a detta degli intenditori e degli addetti ai lavori, sarebbe estremamente riduttivo denominarlo motorino.

Non solo le automobili quindi, anche le motocicletta volano. Questo sarebbe il grande segreto che il co-fondatore di Google Larry Page, starebbe nascondendo da qualche tempo. Un pensiero fisso che lo portato a progettare e mettere a punto un bolide a decollo e atterraggio verticale capace di solcare i cieli per gli spostamenti urbani.

Un sogno divenuto realtà e presentato via Twitter, come esigono i nuovi canoni del Marketing ultra moderno.

Il prototipo

La nuova moto volante sospinto da otto eliche e cento chilogrammi di peso è stata presentata dallo stesso presidente di Kitty Hawk, Sebastian Thrun. Dunque, in seguito al rivoluzionario taxi volante di Airbus, prototipo della società olandese PAL-V, non poteva mancare la moto-drone. Un ulteriore pezzo del mosaico per chi insegue il sogno di spostare sui cieli il saturo traffico cittadino.

'Il tempo vola' dice un vecchio detto, e per non perdere neanche mezzo giro di orologio, il nuovo velivolo della famiglia della grande G avrebbe già ottenuto in tutta fretta i permessi per poter volare solo nelle aree prive di traffico ma legalmente.

Negli Stati Uniti, naturalmente, e a una velocità massima di 40 chilometri orari.

L'incognita del prezzo

Il nuovo velivolo voluto a tutti i costi da Larry Page, il quale avrebbe finanziato varie aziende specializzate in gran segreto, sarebbe super divertente anche facilissimo di pilotare. Secondo quanto si apprende dal sito della Kitty Hawk, basterebbero poche ore per diventare veri esperti dello scooter volante.

Inoltre, l'azienda fa sapere che i primi modelli commercializzabili potrebbero risultare leggermente diversi al prototipo ma pronti per l'inizio del prossimo anno. Nessun accenno invece, per quanto riguarda il prezzo di lancio. Tuttavia, assicurano dalla Kitty Hawk, che per le persone disposte a investire anche soltanto 100 dollari nel progetto potrà usufruire di uno sconto fino a 2mila dollari.

Nulla di concreto a livello giuridico invece. In effetti, gli incontri tecnici per stabilire se occorreranno speciali permessi per pilotare le nuove motociclette volanti sarebbero in via di definizione.

Segui la nostra pagina Facebook!