La scorsa settimana, la rubrica dedicata alle notizie locali a cura della trasmittente statunitense Denver7 segnalava la tragicomica sospensione di cinque insospettabili infermiere del Denver Health Medical Centerwere. Le donne in questione erano state dapprima accusate di aver profanato la sacca contenente il corpo di un uomo deceduto con l'intento di ammirare le importanti dimensione del suo pene.

E in un secondo momento per l'appunto, sono state sospese dal servizio a tempo indeterminato.

Tuttavia, e in seguito alla particolare vicenda che ha coinvolto le infermiere del Colorado, alcuni reporter della Denver7 non hanno potuto fare a meno di chiedersi: quanto spesso può accadere che dei qualificati professionisti scherzino sui pazienti a loro insaputa e approfittando della loro condizione inerme?

L'umorismo nero sdrammatizza

Come sappiamo, medici ed infermieri dovrebbero rimanere obiettivi e assolutamente clinici. Ma sono anche umani. In effetti, e volendo rimane racchiusi in un ermetico anonimato, alcuni intervistati dalla trasmittente hanno ammesso di concedersi di volta in volta una sorta di 'fuitina' alle rigide indicazioni etiche. A tal proposito, una buona percentuale ha assicurato di trovare alquanto comprensibile il volere sdrammatizzare alcune situazioni attraverso l'umorismo.

Di conseguenza, si potrebbe affermare che alcuni infermieri e medici parlano dei vostri genitali durante una pausa. Ma non arrivano a scoprirli appositamente per poi commentarli o peggio ancora, deriderli in compagnia.

Il rigoroso rispetto della salma

Il rispetto dei cadaveri viene insegnato sin da subito, ma durante il training i professori di anatomia sono autorizzati a mostrare agli studenti certe anomalie come: i micropeni, i testicoli gonfi e persino gli individui intersex.

Ovviamente, solo ed esclusivamente in nome della medicina, e non del sesso.

Ora, tornando alla vicenda delle infermiere del Denver Health Medical Centerwere, la maggioranza degli intervistati ritiene sia abbastanza insolito e poco professionale violare l'intimità di una salma per futili scopi. E assicurando che una buona parte dell'addestramento medico sia improntato sulla sopportazione visiva di innumerevoli situazioni estreme e atte all'acquisizione di un carattere poco impressionabile.

Infine, i medici e gli infermieri intervistati dalla troupe della Denver7, sostengono all'unanimità che dopo gli studi e l'esperienza sul campo, vedere un pene anche di certe dimensioni ormai non dovrebbe turbare la psiche di nessuno. Ma solo il 51 per cento sarebbe d'accordo con il licenziamento delle cinque curiose infermiere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto