Prendendo evidente spunto dagli innumerevoli Social network che invadono il web, anche la nota applicazione di messaggistica WhatsApp ha adottato il metodo di permettere ai propri utenti di mettere una foto del profilo sull'account, o una immagine presa direttamente dal web. L'icona apposita si trova in alto a sinistra, ed è, insieme al nome dell'utente, uno degli strumenti di riconoscimento immediato per trovare subito la persona interessata. Purtroppo, però, anche questo strumento è stato preso di mira dai cybercriminali, e, di conseguenza, ci potrebbero essere delle ripercussioni sulla propria identità violata.

Vediamo in che modo i malintenzionati si servono delle immagini degli utenti.

Le immagini 'pericolose'

Proprio perché le foto o le immagini 'rappresentano. l'utente sull'applicazione Whatsapp, potrebbero diventare un pericolo per l'utente stesso. Questo perché la normativa che dovrebbe garantire la privacy dell'utente stesso è poco efficace e decisamente poco affidabile, sia perché poco determinata a garantire il rispetto della legge e degli utenti, sia perché i cosiddetti hacker (i malintenzionati del web) riescono in modo sbalorditivo ad aggirare queste norme, perseguendo così i loro scopi (che spesso non sono dei migliori). Ma questo è il caso in cui una immagine 'esposta' può portare ad un furto dell'identità dell'utente stesso, facendo nascere un fenomeno caratterizzato da numerosi profili fasulli di WhatsApp.

Anche su altri Social, ci sono dei profili 'fake' ma, a differenza di quelli di WhatsApp, sono quasi del tutto innocui, a meno che le persone dietro non decidano di eseguire azioni di 'stalkeraggio' nei confronti di qualcun'altro.

Come difendersi dai profili fake

Il fine di questi profili prettamente fasulli è pressappoco lo stesso basato sull'azione di spam e di hackeraggio che potrebbero portare i dati sensibili alla diffusione impropria.

Una difesa vera e propria, da parte dell'applicazione, è essenzialmente l'impostazione privacy che l'utente stesso può modificare diversamente. Impostare la visibilità della propria immagine o foto dell'account soltanto sui propri contatti, senza renderlo visibile ad altri che potrebbero utilizzarla a proprio svantaggio, è un metodo efficace per difendersi.

In questo modo si preserverà la propria immagine e di per sé i propri dati sensibili che altrimenti verrebbero messi 'in piazza' senza che l'utente ne sia consapevole e senza che possa perciò prendere dei provvedimenti in merito.