Il centralino virtuale di NFON, al giorno d'oggi, non solo si rivela un ottimo espediente per il miglioramento del proprio processo aziendale, ma è anche un'incredibile opportunità di vendita per reseller, operatori telefonici, software house, imprese IT e system integrator. Il motivo? La possibilità d'inserire nel proprio business un servizio innovativo come il centralino in cloud, senza dover impiegare un investimento iniziale.

Centralino in cloud di NFON: basta alle spese d'installazione

L'installazione di un tradizionale centralino prevede vari step.

Si parte con l'acquisto dell'apparecchiatura hardware, per poi passare alla sua successiva installazione. Un processo tutt'altro che semplice ed economico, visto che bisogna approntare una linea telefonica apposita, che successivamente va cablata anche all'interno degli uffici.

Questa procedura viene completamente sormontata da NFON, azienda leader nella comunicazione aziendale e unico provider paneuropeo di centralini virtuali. Grazie a Cloudya, il suo Cloud PBX, il centralino tradizionale si trasforma in una modalità di comunicazione obsoleta, sia per quanto riguarda l'installazione, che per il suo utilizzo.

Il centralino virtuale, infatti, è un software gestionale telefonico che va semplicemente installato nel server della propria azienda. Per questo motivo la vendita di questo servizio si estende a una larga platea di potenziali rivenditori.

I potenziali rivenditori: dai reseller alle imprese IT

Perché la vendita di Cloudya risulta conveniente? Per un semplice motivo: il rivenditore può inserire il servizio Cloud PBX nel proprio business, senza dover impiegare un investimento iniziale.

Un'opportunità valida non solo per i semplici reseller, ma anche per gli stessi operatori telefonici che possono decidere d'inserire nella propria offerta il centralino in cloud, visto che si presenta come un servizio perfettamente compatibile con il proprio traffico telefonico.

Lo stesso discorso vale per le imprese IT, i system integrator e le software house. Facendo un esempio pratico: se un rivenditore del marchio Microsoft decide d'inserire nel proprio business la vendita di Cloudya, può farlo tranquillamente, con il vantaggio di non dover impiegare un investimento iniziale.

Un'evoluzione anche per gli ITSP (Internet Telephony Service Provider), che dopo l'avvento del VOIP possono arricchire l'offerta, evolvendo il proprio business.

Il Cloud PBX di NFON si presenta come una "win-win solution", dove sia il rivenditore che l'acquirente possono trarre solo dei vantaggi. Una convenienza da ambedue le parti, con il reseller che approccia a un nuovo business, senza nessun investimento iniziale, e un'azienda acquisitrice che usufruisce di un servizio all'avanguardia, con zero spese d'installazione.

Segui la nostra pagina Facebook!