Ormai è sicuro, la Apple presenterà il suo nuovo smartphone a fine settembre. A distanza di un solo anno dal lancio dell'iPhone 6, è in arrivo un nuovo modello che sicuramente farà la gioia dei fan della casa della mela. Resta da capire se si tratta di un prodotto completamente nuovo oppure di un aggiornamento dell'attuale modello. Da quando è stato presentato il primo iPhone, nel 2009, la Apple ci ha abituati ad una costante alternanza tra i modelli standard e quelli migliorati, targati con la lettera "S". Questa volta, invece, le indiscrezioni parlano di novità tanto importanti da giustificare il salto diretto al nome iPhone 7.

Dimensioni e peso

Le dimensioni ed il peso dovrebbero essere molto simili a quelli dell'iPhone 6; è molto probabile che la casa di Cupertino resti fedele alle misure dell'iPhone 6, ossia 4.7 e 5.5 pollici. Solo così Apple potrà continuare ad intercettare i gusti dei clienti cinesi, che rappresentano une bella fetta delle vendite. Tuttavia, una terza versione, dotata di schemo a 4 pollici, potrebbe vedere la luce nel 2016. Sarebbe un ritorno alle origini, sicuramente apprezzato da tutti i clienti che necessitano di uno strumento potente e glamour, ma compatto.

Hardware

Per la prima volta, il processore non sarà fornito dall'acerrima rivale Samsung ma da un produttore di Taiwan, Tscm. Si tratta di un'unità A9 accoppiata ad una memoria RAM di 2 GB. In questo modo, il nuovo iPhone si allinea ai top di gamma con sistema operativo Android, che da tempo adottano una simile quantità di memoria volatile. Scontata la possibilità di usare la rete 4G, che permetterà di rendere la navigazione in internet molto veloce e fluida. La fotocamera posteriore passerà da 8 a 12 mexapixel. Ovviamente questo numero non è tutto, per cui è facile pensare a miglioramenti software che garantiranno un'alta qualità delle immagini. Le ipotesi sulla presenza di un obiettivo a due lenti, come quello presente su alcuni modelli HTC, non trovano alcuna conferma.

Software

Sul fronte software si preannunciano molte novità. La prima potrebbe essere la scomparsa del tasto Home ed in tal caso il display si estenderebbe fino al bordo inferiore dello smartphone. Come nei precedenti modelli, ci sono svariati sensori che permettono di monitorare lo stato di salute del proprietari. La novità è che probabilmente tali sensori saranno nascosti sotto il logo della mela. Sicuramente ci sarà il debutto della tecnologia Force Touch, già inserita nell'Apple Watch. In questo modo, sarebbe possibile attivare diverse funzioni in base al tipo di tocco effettuato sul display. Tale caratteristica andrebbe integrata con il Touch ID, che permette il riconoscimento delle impronte digitali, al fine di una maggiore sicurezza e privacy. 

Materiali

Con questo iPhone, la Apple cercherà anche di far dimenticare il fastidioso problema emerso con l'attuale versione, ossia il "bending gate". Si tratta della deformazione che lo smartphone poteva subire in caso di comportamenti non proprio attenti (sedersi con l'iPhone infilato nella tasca posteriore dei pantaloni, ad esempio). Per questo motivo è stato scelto di utilizzare un particolare tipo di alluminio, in gergo serie 7000, che coniuga leggerezza e resistenza. Il display potrebbe montare il tanto discusso vetro zaffiro, trionfalmente annunciato per l'iPhone 6 e poi finito nel dimenticatoio. Ma sarà necessario superare una serie di ostacoli tecnici, primo tra tutti la sua fragilità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto