Dopo le proteste dei clienti e gli avvertimenti di Agcom e governo, vodafone Italia è la prima ad annunciare il ritorno alla fatturazione a 30 giorni. A dichiararlo in esclusiva al Corriere della Sera l'amministratore delegato Aldo Bisio, che assicura tempi rapidi per lo "switch" tanto atteso dagli utenti. Nei prossimi giorni, su Vodafone crescerà l'attenzione per le offerte in abbonamento che affiancherà all'acquisto di iPhone X, di cui vi abbiamo parlato poche ore fa attraverso un approfondimento che comprende anche le possibili promozioni degli altri operatori di telefonia mobile.

Tornano le bollette mensili

L'addio alla fatturazione ogni quattro settimane era nell'aria. Di queste ore il primo passo da parte di Vodafone Italia, che presumibilmente sarà seguita a ruota anche dalle altre compagnie telefoniche. Nell'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Aldo Bisio ha ammesso di aver sottovalutato un elemento molto importante che dovrebbe legare tutte le aziende ai propri clienti, ovvero la trasparenza. Da qui la scelta di ritornare sui suoi passi, dopo la decisione di anticipare la fatturazione a 28 giorni nell'aprile 2016, aumentando così i costi per gli utenti, che in un anno si trovavano a pagare nei fatti una bolletta in più.

Dopo Vodafone arriverà il momento di tim? Nessun comunicato ufficiale al momento è presente sul sito dell'azienda italiana ma la svolta intrapresa da Vodafone non dovrebbe rimanere un caso isolato, anche per via della decisione assunta da Agcom nelle precedenti settimane, che ha fermamente condannato gli operatori telefonici che applicano la fatturazione ogni 4 settimane ai propri clienti. Accedendo al sito della Tim, nella sezione delle offerte ricaricabili per cellulari, tutte le promozioni sono valide per 28 giorni.

Il concetto di trasparenza è fondamentale per ciascuna azienda. Riconoscere un'inadeguata attenzione su questo teme pone Vodafone in posizione "privilegiata" rispetto agli altri operatori, soprattutto perché è riuscita a sconfiggere i propri avversari sul tempo. Un'uscita a sorpresa da parte dell'ad di Vodafone Italia Aldo Bisio, ma che andrà a dare una svolta celere al panorama delle bollette inviate ai clienti ogni 4 settimane anziché a scadenza mensile.

In questa azione si può leggere anche un tentativo da parte di Vodafone di allontanare lo spauracchio rappresentato da Free Mobile, operatore francese di proprietà del gruppo Iliad pronto allo sbarco nel nostro Paese. Free Mobile in Francia si contraddistingue per le sue offerte low cost e ad oggi ha il 16 per cento del mercato.

Segui la pagina Tim
Segui
Segui la pagina Vodafone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!