Il settore degli smartphone è uno dei più proficui del momento. La rivoluzione del concetto di telefono, da un semplice dispositivo progettato per effettuare chiamate a un sistema completo in grado di soddisfare la maggior parte delle richieste dell'utente in mobilità, ha fatto breccia in una larga fascia di persone portando ingenti ricavi nelle casse di molte aziende (Google ed Apple in primis).

Tuttavia, la storia non si ripete in modo uguale per ogni produttore.

Un caso lampante è quello di Microsoft: il produttore avrebbe iniziato pre-installando un proprio sistema operativo (noto come Windows Phone) all'interno degli smartphone Nokia per poi realizzarne di propri. Le scarse vendite, tuttavia, spinsero il CEO di Microsoft Satya Nadella a cambiare strategia, sospendendo il progetto lumia. Proprio per questo motivo, da oggi potrebbe non essere più possibile l'acquisto di uno smartphone con Windows Phone a bordo.

Microsoft non permette l'acquisto di nessuno smartphone Windows

Stando alle ultime dichiarazioni emerse dal portale Fudzilla, sembra che, sullo store ufficiale di Microsoft, non sia possibile procedere all'acquisto di alcuno smartphone con a bordo Windows. Con ogni probabilità, il produttore avrebbe terminato ufficialmente le scorte site nei propri magazzini, sancendo la fine di un'epoca.

L'impossibilità di acquistare uno smartphone Windows Phone, tuttavia, non è di certo un fulmine a ciel sereno.

L'annuncio della 'ristrutturazione' della divisione 'mobile' di Microsoft è stato dato nel lontano 2015 e lo scarso appeal suscitato dai device aveva già delineato un quadro molto chiaro sul destino di questa fascia di prodotti.

L'unico modo per acquistare questi smartphone è su store terzi

Al momento, alla data di stesura dell'articolo, l'unico modo possibile per procedere all'acquisto di uno smartphone di questo tipo è attraverso dei rivenditori online alternativi.

Le scorte esaurite, infatti, sono riferite unicamente ai magazzini di Microsoft ma, sebbene siano molto limitate, qualche e-shop potrebbe possederne ancora qualche lotto.

È bene ricordare, tuttavia, che è molto sconsigliato procedere all'acquisto di questi device. La fine delle scorte, difatti, coincide con un minore supporto software da parte di Microsoft (sebbene la stessa azienda abbia garantito alcuni update per alcuni modelli) e, dunque, con una minore protezione dalle minacce online.

Il consiglio, quindi, è di prestare grande attenzione nel caso in cui si prenda in considerazione l'idea di un acquisto tenendo d'occhio, ovviamente, il prezzo di vendita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto