Nella suggestiva scenografia della Basilica di Santa Maria in Coeli a Roma, si è svolto il tanto atteso matrimonio tra la diva italiana per eccellenza Valeria Marini e l'imprenditore Giovanni Cottone. Dopo 4 anni di fidanzamento, alla presenza di circa 700 invitati e circondati dall'affetto di testimoni del calibro di: Maria Grazia Cucinotta con un vestito argento, Ivana Trump, Alfonso Signorini e Anna Tatangelo in rosso fuoco per lei, mentre per lui: Gigi d'Alessio, Fausto Bertinotti, Bartolomeo Giordano e Nicola Gurrado gli sposi emozionatissimi, hanno pronunciato il fatidico sì .

La sposa è arrivata accompagnata da 16 paggetti, smentendo i rumors dei giorni precedenti che la volevano come sua consuetudine in ritardo, puntuale all'appuntamento più importante della sua vita entrando in una Basilica abbellita con alte colonne su cui poggiavano vasi di bouquet bianchi a voler sottolineare la purezza e l'eleganza di questo magnifico evento.

L'abito della sposa è stato realizzato da Ermanno Scervino e arricchito da gioielli Damiani, di colore bianco in pizzo ad accompagnare la silhouette perfetta, presentava uno strascico di 7 metri e un tradizionalissimo velo con intarsi sempre in pizzo, che hanno reso l'atmosfera ancora più romantica. L'abito  dello sposo è firmato  dallo stilista Carlo Pignatelli

A tutti i suoi invitati la Valeriona nazionale ha chiesto di indossare abiti con un "golden touch" in modo da poter rendere l'evento ancora più prezioso.

La cerimonia è stata preceduta da una sontuosa cena avvenuta sabato sera e alla quale hanno partecipato circa 100 selezionatissimi ospiti.

Tutti gli ospiti della cena dopo la cerimonia sono stati chiamati a donare a due associazioni senza scopo di lucro i loro "regali" in quanto la Marini è sempre stata attenta alle tematiche sociali e al volontariato.

La serata è stata allietata dalla musica di Craig David, uno tra gli invitati di fama internazionale. L'organizzazione dell'evento è stata affidata al famoso wedding planner Enzo Miccio.

Molti i tweet di auguri e congratulazioni agli sposi inviati da molti fans dell'attrice, anche se non mancano contestazioni legate alla necessità, tutta italiana, di trasmettere in diretta Rai, tra l'altro sulla rete ammiraglia un evento "provinciale", come definito dai suoi followers, piuttosto che occuparsi in maniera approfondita e significativa della questione in Siria.