Il Gossip clamoroso spacca il Web come un fulmine a ciel sereno: Paul Walker, il celebre attore quarantenne, protagonista della serie cinematografica "Fast And Furious", deceduto qualche settimana fa in seguito ad un incidente stradale, sarebbe, invece, vivo e vegeto.


E' il sito americano nodisinfo.com a pubblicare la notizia che, sicuramente, scatenerà un vivace dibattito sul Web: secondo il portale statunitense, Paul Walker non solo non sarebbe morto, ma addirittura avrebbe inscenato appositamente il tremendo incidente, riuscendo inoltre a falsificare il suo decesso.


Si tratta solo di un modo meschino per farsi pubblicità oppure la teoria, apparentemente assurda, ha qualche fondamento di verità?
Il sito in questione sta dedicando parecchio spazio a questa clamorosa notizia, impegnandosi nel voler dimostrare in tutti i modi e a tutti i costi che l'incidente che ha causato la morte del famoso attore cinematografico sia un perfetto "fake", cioè un falso: sono state pubblicate diverse foto in cui si intravedono delle 'sagome' umane (Walker? Rodas?), completamente fuori dall'autovettura.


La domanda che sorge spontanea è per quale motivo Paul Walker avrebbe deciso di simulare un così tragico incidente e far credere a tutti che sia morto.


Il sito non fa una piega in merito alla questione: anzi, rivela un altro inquietante mistero collegato alla sua morte: "Paul Walker non è morto, neppure Roger Rodas. Sono entrambi vivi e vegeti, i loro parenti lo sanno bene".


Quindi, non solo l'attore avrebbe inscenato il falso incidente, ma le famiglie sarebbero a conoscenza del piano segreto: in particolar modo, la fidanzata di Walker è stata accusata di aver improvvisamente mutato il proprio stato d'animo, da sorridente a disperata, non appena si è accorta dell'arrivo delle telecamere.


"Vogliono confondere volutamente e ingannare il popolo. Perché? - continua l'articolo pubblicato su nodisinfo.com - I decessi di Walker e Rodas sono stati falsificati sulla base di un incidente d'auto fasullo in stile hollywoodiano".