Continua il grande successo in Italia della soap Il Segreto. L'analisi psicologica del personaggio di Donna Francisca Montenegro non può prescindere dalla messa in evidenza di una condizione socio-economica assai vantaggiosa, che le conferisce fin all'avvio della vicenda un ruolo di indiscutibile autorevolezza e credibilità.

Il personaggio è ben caratterizzato da una sana passione per la lettura che lo rende più ricco dal lato culturale e dunque lo completa. Dobbiamo dire che Maria Bouzas è semplicemente perfetta per tale delicato ruolo.

Da un amore del passato, quello con Raimundo Ulloa che si è approfondito a parte, nascono diverse problematiche nella sua vita, quasi che amare una persona porti sempre delle controindicazioni.

Ma il fascino di Francisca sta tutto nella sua forza d'animo, nella fermezza decisionale, nella volontà pianificatrice tipica dei veri leader, così che ad un certo punto de Il Segreto tenta di decidere perfino chi dovrà essere il sindaco del Paese.

L'alleanza successiva con Gregoria Casas, nuovo medico di Ponte Vecchio, è perfettamente coerente con questa sua volontà di controllo totale delle situazioni che comunque la riguardano anche in via indiretta.

Francisca vuole essere costantemente informata su tutto ciò che accade a Ponte Vecchio ma alla lunga questa ossessione la stressa, la logora, diventa un limite evidente. Quando sulla scena irrompe il pericoloso competitor Olmo Mesia - che acquista molti terreni con rara maestria - strani demoni si impossessano di Francisca, che per la prima volta teme di perdere tutto il suo potere e dà segnali di debolezza per poi tentare di ridare vigore alla sua immagine pubblica attraverso maggiori responsabilità affidate in ambito lavorativo alla figlia Soledad nella quale evidentemente si rivede.

I migliori video del giorno