Annuncio
Annuncio

Silvio Berlusconi a breve potrebbe tornare "single". Oggi presso il Tribunale di Monza si è svolta un'altra udienza (durata tra l'altro pochissimi minuti), per sancire il divorzio tra l'ex premier e Veronica Lario.

Da ambienti vicini alla Procura è emerso che quello odierno potrebbe essere stato l'ultimo atto della separazione chiesta da Berlusconi nell'estate del 2013 e quindi si presume che entro 3 mesi il giudice potrebbe dichiararlo "libero di stato".

Si tratterebbe di una sentenza non valida a livello economico e per Berlusconi rimarrebbe ancora in sospeso la questione legata agli emolumenti da corrispondere all'ex consorte, per quello che è stato definito il più "caro divorzio d'Italia", vista l'entità dell'assegno da corrispondere.

Annuncio

In via provvisoria sempre nell'estate scorsa, il giudice Anna Maria Di Oreste valutando la domanda di divorzio, aveva sospeso l'assegno mensile di oltre 3 milioni di euro, portandolo alla cifra di un milione e 400 mila euro.

La sentenza del Tribunale di Monza andrebbe a sancire solo la separazione ufficiale tra Berlusconi e la Lario, escludendo però il compenso fisso da corrispondere all'ex consorte, per il quale ci sono due procedimenti aperti presso la Sezione Famiglia della corte d'appello del Tribunale di Milano.

I due si conobbero nel 1980 quando l'attrice Miriam Raffaella Bartolini (in arte Veronica Lario), recitò al Teatro Manzoni di Milano al fianco di Enrico Maria Salerno nella commedia "il magnifico cornuto". Il proprietario del Teatro nonché allora solo imprenditore Silvio Berlusconi chiese di conoscerla (leggenda narra che venne stregato, in quanto in scena Veronica si esibiva senza veli) e nonostante fosse già sposato e padre di 2 figli (Marina e Pier Silvio), se ne invaghì immediatamente.

Nel 1985 divorziò dalla prima moglie Carla Elvira Lucia Dall'Oglio e nel 1990 sposò la Lario con rito civile, sancendo un'unione dalla quale erano già nati altri 3 figli (Barbara, Eleonora e Luigi).

Annuncio
I migliori video del giorno

Veronica Lario nel corso degli anni al fianco di un uomo "ingombrante" come l'ex marito ha sempre tenuto un comportamento di basso profilo; poche interviste e ancora meno apparizioni ufficiali al fianco di quello che nel frattempo era diventato Presidente del Consiglio.

Nel 2009 la richiesta di separazione di Veronica, dopo alcuni pesanti giudizi sulla "vita privata" del marito ed in particolare per aver partecipato alla festa di compleanno di Noemi Letizia, la prima delle tante "papi girls" che hanno legato il proprio nome a quello dell'ex Premier.

Il riacquisito status di uomo libero potrebbe teoricamente consentire a Silvio Berlusconi di ufficializzare il suo nuovo legame con Francesca Pascale che convive con lui da poco più di un anno a Roma e con la quale sembra avere trovato un nuovo equilibrio, nonostante i 48 anni di differenza d'età che lo dividono dalla fidanzata.