George Michael fa di nuovo preoccupare i suoi milioni di fan. Qualche giorno fa, il 22 maggio, è stato ricoverato in ospedale per un misterioso collasso mentre si trovava nella sua villa a nord di Londra. Poi è stato dimesso dopo un paio di giorni.

E ora, la notizia di un nuovo collasso. A renderlo noto il quotidiano britannico The Sun, il quale riporta il fatto che il cantante 50enne sarebbe stato soccorso da ben due ambulanze dopo che un amico aveva chiamato il servizio di emergenza. Ora sta meglio, fa sapere l'agente, e aspetta l'uscita del nuovo singolo.

Comunque resta ignota la causa del collasso. Il Sun avanza varie ipotesi, alimentate anche dal massiccio uso di droghe di cui il cantante ha fatto abuso in passato e che ora starebbero "chiedendo il conto".

Sono alcuni anni comunque che l'ex componente del duo pop molto in voga negli anni '80, i Wham!, e autore di stupende canzoni ancora oggi in rotazione radiofonica, è al centro della cronaca per problemi di salute. A novembre del 2011 il problema più grave: durante un tour, è stato ricoverato d'urgenza in Austria per una grave polmonite e ha dovuto trascorrere un mese in rianimazione, poi uscendone ma visibilmente provato.

Nel 2013, invece, ha rischiato la vita in un incidente stradale su un'autostrada per Londra: l'amico che guidava ha perso il controllo della macchina, ma fortunatamente George ha rimediato solo contusioni e uno stato di shock.

Ora questo nuovo problema che speriamo George Michael risolverà in fretta per tornare a farci emozionare, tanto in sala d'incisione quanto dal vivo in concerto.  #Musica #Esteri