Ecco le anticipazioni della seconda stagione de Il Segreto relative alla puntata che andrà in onda giovedì 18 settembre 2014 su canale 5 alle ore 16:10: vedremo Soledad che torna a Puente Viejo dopo ben 16 anni lontana dalla sua terra di origine. Soledad è costretta a far ritorno a casa dopo aver cercato di togliersi la vita nel convento in cui è stata per tanto tempo . Al suo ritorno a casa si rifiuta di parlare con parenti e amici, compreso con sua madre Francisca Montenegro. Francisca è indisposta con Soledad perché la ragazza non ha voluto vedere in convento né lei né Maria. Francisca dà disposizioni per far riprendere Soledad dopo il tragico evento.

Olmo si prepara a partire per vedere la sua amata Soledad ma Fernando non vuole partire perché è stato ammesso nella guardia marina. Olmo dovrà ricorrere alle minacce affinché il figlio lo segua nel viaggio. Nel frattempo Gonzalo rimane a Puente Viejo per assistere Don Anselmo a causa di un malore. Gonzalo prova a convincere in tutti i modi Don Anselmo a farsi visitare e vedere il suo stato di salute. Gonzalo insiste perché Don Anselmo si curi e sia seguito da un medico. Il diacono riesce a far visitare Don Anselmo. Quale sarà la causa di questi malori?

Raimundo tornato a casa dopo un lungo viaggio, prende in simpatia subito Gonzalo entrando con lui in sintonia. Raimundo è preoccupato per suo figlio Tristan che ancora soffre e non accetta la morte di Pepa, la sua anima gemella ormai morta da molti anni.

I migliori video del giorno

Raimundo cerca di far superare la morte di Pepa a Tristan, proponendogli una piccola festa per il suo ritorno ma Tristan esplode di rabbia e chiede di essere lasciato in pace. Finalmente Maria e Raimundo si rincontrano dopo tanto tempo. Raimundo disapprova che Maria si sia legata a Francisca e viva con lei, ma non ne fa parola con Maria, perché ha promesso a Emilia di non coinvolgere Maria nei dissapori tra lui e Francisca. Maria confida a Francisca del ritorno di Raimundo, la Montenegro pensa che Raimundo a breve le farà visita a casa sua.