Jennifer Lawrence ha finalmente rotto il silenzio sull'argomento che da settimane l'ha vista suo malgrado protagonista della cronaca rosa, ma non solo. L'attrice ha rilasciato un'intervista a Vanity Fair America, che le ha dedicato la copertina, per raccontare la sua rabbia dopo il furto delle immagini private dal suo telefonino, ad opera di un misterioso hacker. La 24enne protagonista di "Hunger Game" ha parlato per la prima volta e ha definito un crimine sessuale quanto subito. "Non è uno scandalo", ha detto il Premio Oscar nell'intervista. "Si tratta di un crimine sessuale. Una violazione sessuale. Una cosa disgustosa. La Legge deve essere cambiata e noi stessi dobbiamo cambiare".

La star di Hollywood ha dovuto assistere, senza poter far niente, alla diffusione on line di foto molto intime, chiaramente destinate ad un "pubblico" meno ampio. Jennifer ha ammesso di aver scattato i selfie senza veli per mandarli ad un ex fidanzato, molto probabilmente l'attore Nicholas Hoult.

"Ero innamorata e vivevo da quattro anni una relazione fantastica", ha continuato la Lawrence nell'intervista. "Era una storia a distanza e in questi casi è meglio che il tuo ragazzo guardi te, non un porno". Impossibile sapere cosa ne pensi il suo attuale amore, Chris Martin, di cui l'attrice ha evitato di parlare, forse per preservare la freschezza di un amore appena nato. Jennifer non è però sola in questa brutta vicenda. Insieme a lei decine di attrici, modelle e sportive sono state vittime del furto: Kim Kardashian, Rihanna, Bar Refaeli e moltissime altre, tra cui anche Winona Ryder, le cui foto sono emerse proprio in questi giorni.

I migliori video del giorno

La Lawrence ha ammesso di aver temuto per il suo futuro nel cinema. "Ero terrorizzata", ha ammesso. "Non sapevo quanto avrebbe potuto influire sulla mia carriera. Solo perché sono un personaggio pubblico e un'attrice, non significa che me lo sia cercato".

La star ha poi raccontato di aver cercato di scrivere un comunicato, ma di non aver trovato la forza: difficile per lei gestire la situazione e continuare a vivere tranquillamente sapendo che quasi tutti l'avevano vista senza veli, compresi i suoi amici. "Anche persone che conosco e amo mi hanno detto di aver visto le foto", ha concluso amaramente. "Non voglio arrabbiarmi, ma allo stesso tempo penso di non aver dato il permesso di guardare il mio corpo nudo". Intanto continuano le indagini dell'FBI, ma sembra che per il momento il misterioso hacker continui liberamente nella sua "opera", seminando il panico nello showbiz.