Questa sera, ore 21 e 10, si comincia sul serio: Masterchef 4 entra nel vivo e uno tra i venti aspiranti chef della classe di quest'anno dovrà lasciare il programma. Ma chi sono i nuovi protagonisti del talent show culinario più popolare della tv? Molti gli under 30: tra i due più giovani, Viola Melania Berti, vent'anni appena, barista di Milano, vegetariana. Segno distintivo: la voce flebile e spezzata, per via della timidezza estrema. Confessa una certa paura per Cracco. E vedremo se il più imbronciato dei tre giudici userà con lei i soliti modi bruschi oppure inclinerà per la dolcezza.

Ha vent'ann anche Nicolò Prati, pure lui milanese, allevatore di galline ornamentali (sì, galline destinate ai concorsi di bellezza), un lavoro amatissimo a cui ha sacrificato anche la fidanzata, che lo ha lasciato per gelosia. Giovanissima anche Ilaria Carratù, napoletana di 24 anni, reduce da un lungo soggiorno a New York, ordinatissima. Suo coetaneo è Simone Finetti, elettricista d'Argenta, appassionato di cucina fin da quando, da bambino, cucinava con la nonna.

Ha 25 anni Serena De Maio, che non è passata certamente inosservata alle selezioni: indimenticabile il suo completino da maid lolita, uscita direttamente da un romanzo di Richardson. Spiritosa ed eccentrica, ama il Giappone (con il fidanzato sogna di aprire in Italia il primo maid Latte, caffè per appassionati di manga) e le atmosfere vittoriane. Sono 26 per Amelia Falco, studentessa di Economia, che teme più il fidanzato (esigentissimo) dei tre giudici messi insieme, mentre ha 27 anni l'agguerrita wedding planner bergamasca Maria Acquaroli, che è apparsa fin da subito determinata e competitiva. E non ha ancora spento le 30 candeline neanche Valentina Pozzato, infermiera, che ha partecipato al programma per dimostrare al padre (che sognava per lei una carriera più prestigiosa) di non essere così mediocre come lui pensa.

Hanno 32 anni sia Silvana Amodeo, casalinga di Bari, mamma di due figli, che ha strappato una lacrima ai teneri di cuore con la sua storia di sacrificio e difficoltà economiche, sia Federica Fiocchetti, anche lei casalinga e madre di due figli, che per un anno s'è preparata duramente all'ingresso a Masterchef. Vietato fallire per lei. Rispettivamente 30 e 31 sono le primavere alle spalle di Carmine Giovinazzo, camionista calabrese in terra veneta, amante delle sperimentazioni, e Alessandro Clementi, impiegato di Milano e legato visceralmente al suo territorio. E viscerale è l'amore per un particolare ingrediente dimostrato da Chiara Zanotti, 37 anni, grande amante e conoscitrice di funghi, che chiama rigorosamente con il loro nome latino.

Tra le fila dei quarantenni c'è Filippo Cassano, manager e padre di tre figlie, ambizioso e sicuro di sé, Fabiano Mantovan, che dedica tutto il suo tempo libero alla cucina (dove, dice, si sente sereno), Stefano Callegaro, agente immobiliare desideroso di cambiare vita, Paolo Armando, catechista padre di tre figli, estremamente ligio ai dettati cattolici, e l'iperattiva Arianna Contenti, bancaria romana quarantaduenne incapace di stare ferma. Chiudono la rosa, i più 'maturi': l'aretino Gabriele Costantino, 46 anni, consulente aziendale, che Barbieri ha già definito "più un oste che uno chef" e il sedicente aristocratico romano Giuseppe Garozzo Zannini Quirini, che cucina solo piatti suggeritigli dal suo sangue borbonico. Noblesse oblige.

Leggi tutto