Nel finale della prima stagione di "Better Call Saul" Jimmy McGill ha mostrato i primi segni del losco avvocato Saul Goodman che abbiamo ammirato nella serie Breaking Bad.

Nell'episodio finale intitolato Marco, Jimmy lascia perdere una buona offerta di lavoro presso uno studio legale che gli avrebbe permesso di continuare a lavorare al suo caso. Invece, scappa dal tribunale, giurando a Mike (Jonathan Banks) che i suoi giorni del fare la cosa giusta sono finiti.

"Mi ricordo che hai detto qualcosa riguardo fare la cosa giusta", dice Mike.

"So quello che mi ha fermato," Jimmy risponde. "E sai una cosa? Non mi fermerà di nuovo."

La telecamera mostra il traffico accennando a una seconda stagione, che è pronta a introdurre una versione più criminale del personaggio.

Il co-creatore e produttore esecutivo Peter Gould ha parlato della grande scelta di Jimmy e dell'ulteriore passo in avanti verso Saul Goodman.

Gould ha detto a TV Guide, "È qualcosa con cui stiamo lottando e sono affascinato da come ciò sia emozionante, una persona perbene si evolve nel personaggio di Saul Goodman, colui che è in grado di consigliare l'omicidio come parte di un'operazione commerciale senza battere ciglio."

Parlando del prossimo capitolo nell'evoluzione di Jimmy, Gould scherza: "Siamo molto entusiasti della seconda stagione, e Jimmy sicuramente non c'è ancora, e non è Saul ancora abbastanza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Anticipazioni Tv

Abbiamo parlato molto di quale sia il prossimo passo di Jimmy nella prossima stagione, e quello che abbiamo scoperto è che le decisioni di Jimmy hanno spesso implicazioni e corollari imprevedibili."

Bob Odenkirk, che interpreta Jimmy, ripensando alla scena finale dice che il cambiamento di Jimmy verso il mondo criminale può essere una reazione al suo "desiderio emotivamente distrutto di compiacere al fratello."

Ha annunciato a The Hollywood Reporter, "Sta per staccare la spina e io mi sento alla grande.

Una delle cose che la gente fa nella vita è la sovracompensazione, può essere una sovracompensazione diventare Saul Goodman per la delusione di non essere compiaciuto dal fratello e per ottenere il rispetto e l'ammirazione di un gruppo di persone che cercano sempre di evitarlo.

Può essere una sovracompensazione diventare Saul Goodman e lasciare che ogni etica voli fuori dalla finestra e sfruttare le sue inclinazioni naturali per la prolissità e il comportamento eticamente spensierato.

Anche questo sarà divertente. Non so cosa succederà, ecco ciò che accadrà", ha aggiunto Odenkirk.

L'attore poi continua: "Non ho alcuna aspettativa leggendo lo script. Penso che vivere questa esperienza, recitare il personaggio di Jimmy McGill sia un po' come la vita. Tu non sai cosa ti accadrà ogni giorno. Ogni volta che prendo in mano una sceneggiatura, non so davvero quali nuovi elementi potrebbero insinuarsi e dove vuole andare a parare, e il modo in cui le scelte dei personaggi verranno riconsiderate, modificate e alterate".

Nonostante l'ermetismo di Gould e Odenkirk, IMDB annuncia l'anteprima della seconda stagione nel 2016. Aspettiamo di saperne di nuove, se mi segui rimarrai sempre aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto