Di tanto in tanto in Tv trasmettono filme telefilm che ci ricordano la nostra infanzia e la nostra adolescenza.Tempi per noi spensierati, dove quegli attori ci sembravano mitiindistruttibili ed eroi lontani dalla nostra vita quotidiana e terrena.Riguardandoli da adulti però, molti ci appaiono banali seppur ci stimolino deiricordi. Ma soprattutto, ci fanno porgere a noi stessi una domanda: che finehanno fatto tutti gli attori protagonisti? In effetti diversi erano alle primearmi e dopo sono diventati delle star di Hollywood, altri invece sono sparitirisultando solo delle meteore.

Uno di questi film è sicuramente la trilogia dedicata aKarate Kid, un cult degli anni '80.

Sebbene il mito indissolubile resti ilprimo film della serie, mentre gli altri due hanno perso colpi come soventeaccade per i sequel. Protagonista era Daniel LaRusso, imbranato adolescentedalle origini italiane da poco trasferitosi in una nuova città e schernito daibulli locali. Così viene aiutato da un maestro giapponese di Karate ad impararel'antica arte per auto-difendersi. Il mitico maestro Kesuke Miyagi. Sequest'ultimo, già anziano nella serie, interpretato da Pat Morita, è scomparsoa Los Angeles nel 2005, il ragazzo veniva interpretato da Ralph George Macchio.Qui scatta la domanda: che fine ha fatto quel promettente talento del Cinema?

La trilogia di Karate Kid e poco altro

Macchio è stato protagonista di successo di Per vinceredomani - The Karate Kid (The Karate Kid) – 1984, Karate Kid II - La storiacontinua...

del 1986 e Karate Kid III - La sfida finale del 1989. Ma a cavallodi questi successi e dopo poco altro. Come riporta Funweek, Nel 1986, Macchio è stato un grandechitarrista in ‘Crossroads’, sfidando nella scena finale il guitar hero SteveVai, mentre nel 1992 ha recitato accanto a Joe Pesci, per esempio, in ‘Miocugino Vincenzo’.

Più recentemente, è stato la guest star di una puntata di HowI Met Your Mother 8 (episodio ‘The Bro Mitzvah’) interpretando però solo se stesso. Orasta provando la carriera da regista, realizzando il cortometraggio Across GraceAlley, acclamatissimo dalla critica. Ma per ora resta la sua unica operadi rilievo da regista.

Auguriamogli che faccia molto di più. Del resto ha avuto ilmerito di far sognare bambini e adolescenti nati nei mitici anni '80. molti deiquali corsero ad iscriversi nelle scuole di Karate, con pochi che peròraggiunsero l'agognata cintura nera.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!